Header Ads

Techfind Serie A1, per il Basket Le Mura arriva un’altra sconfitta a Broni 76-60


Pallacanestro femminile Broni: Orazzo 10, Togliani 21, Ianezic 2, Rulli 2, Castello, Roma 2, Parmesani 6, Madera 21, Soli 2, Reimer 10, Lavezzi e Capra Allenatore: Alessandro Fontana
Gesam Gas e Luce Lucca: Azzi ne, Jakubcova 4, Pastrello, Russo 4, Orsili 11, Miccoli 10, Pallotta, Harper 10, Smorto 8 e Tunstull 13 Allenatore: Francesco Iurlaro
Arbitri: Gabriele Gagno, Claudia Ferrara e Alberto Perocco
Finale: 76-60(16-18, 40-31 e 60-43)
Prosegue il momento no del Gesam Gas e Luce Lucca, sconfitto per 76-60 dalla Pallacanestro femminile Broni che, in virtù dei due punti odierni, torna in solitaria al decimo posto, piazzamento chiave in ottica play-out. In terra pavese muoiono, di fatto, le ultime chance di salvezza diretta per le biancorosse anche alla luce della pesante vittoria della Magnolia Campobasso su Sesto S.Giovanni. Secondo passo falso di fila per la squadra Iurlaro, giunta al terzo impegno in una settimana, che ha subito lo strappo decisivo nel finale del secondo quarto per poi accusare il gap di 17 punti nei dieci minuti successivi che ha così permesso a Broni ottenere quei due punti che mancavano da cinque turni. Le biancoverdi, trascinate da Togliani e Madera, 21 punti a testa, hanno mantenuto una certa continuità nel rendimento e, memori della partita di andata, hanno limitato Linnae Harper ed Ivana Jakubcova che all’epoca furono dei fattori decisivi. Anche nella serata lombarda Lucca ha confermato di essere una compagine ondivaga alternando, almeno fino alla metà del secondo quarto, momenti di buon basket a black-out mentali, vedi il pesante parziale incassato e le palle recuperate (complessivamente 20), molte delle quali poi tramutate in punti da Broni. Coach Fontana schiera sul parquet Reimer, Madera, Orazzo, Togliani e Soli mentre Lucca replica con il quintetto classico formato da Jakubcova, Tunstull, Harper, Russo e Orsili. Come sovente è accaduto in questa stagione, la Gesam Gas e Luce vive i primi due quarti all’insegna di pericolosi e vistosi up and down. Dai blocchi del match, infatti, a partire meglio sono le ospiti che fanno registrare uno 0-7 di parziale, cinque punti di Orsili e due di Tunstull, che inducono coach Fontana a chiamare immediatamente un time out dopo 1’40’’ di gioco. Dopo aver toccato il massimo vantaggio, +8 sul 3-11, le giallonere iniziano a subire la prima rimonta delle locali che, sebbene perdano dopo pochi minuti Reimer a causa di due falli, trovano in Anna Togliani la trascinatrice di serata. Sul 12-12, rimonta agevolata dalle disattenzioni delle ospiti, il nuovo break di Lucca, operato grazie alla vivacità dell’ex di turno Smorto (10 punti), valgono il 12-18 prima che le lombarde, in difficoltà a rimbalzo, accorcino nuovamente le distanze. Il secondo quarto si apre sulla falsariga di quello inaugurale, ossia con Reimer condizionata dai falli e un Basket Le Mura partire bene con cinque punti filati, griffati Tunstull e Miccoli. Sul 16-23 e sempre con uno “scippo” tramutato in due punti agili, è sempre Anna Togliani a condurre le sue compagne di squadra verso la nuova rimonta, coronato dal canestro di Soli per il 29-38. Da questo momento Lucca perde anche quella buona verve offensiva, sbattendo contro una difesa schierata compatta a centro area come quella della Dinamo Sassari, e vede Broni tornare negli spogliatoi all’intervallo sul 40-31. Nel terzo quarto, con l’inerzia della sfida passata completamente in mano a Broni, Lucca fatica ancora di più a trovare la via del canestro contro un team che gioca sulle ali di un entusiasmo ritrovato con l’ex Madera capace di incrementare le sue già buone statistiche. Sul 60-43, con cui si aprono gli ultimi dieci minuti, la compagine ospite si gioca la carta di una zona press a tutto campo per cercare di riaprire un match ormai compromesso. La mossa, digerita inizialmente a fatica da Broni, permette a Lucca di tornare solo sul 64-54 grazie alla tripla di Orsili prima che Marida Orazzo ripagasse il favore con la medesima moneta. I minuti finali servono soltanto alle singole cestiste per rimpinguare le proprie statistiche Giovedì 18 marzo per il Basket Le Mura Lucca scoccherà l’ora dell’ultimo recupero, ossia quello contro una Pallacanestro Vigarano che scenderà al PalaTagliate per giocarsi il tutto per tutto per evitare la retrocessione diretta in A2.

Basket Femminile Le Mura Lucca

Nessun commento

Powered by Blogger.