Header Ads

Una GTG Pistoia ferita fa visita alla capolista Forlì


Dopo la brusca battuta d’arresto interna contro Ravenna, la Giorgio Tesi Group Pistoia torna subito in campo per la proibitiva sfida in terra emiliana contro Forlì (palla a due ore 17 alla Unieuro Arena). La squadra biancorossa è chiamata a reagire cercando di concretizzare quella che sarebbe una vera e propria impresa, considerando che finora nessuno è riuscito a espugnare il parquet della capolista. Sicuramente out Del Chiaro, è in dubbio la presenza di Saccaggi a seguito di una piccola lesione accusata domenica scorsa. «Tornando sulla partita con Ravenna, posso dire che nei primi due quarti la squadra ha giocato una partita pulita. Nell’intervallo ci siamo detti che se le percentuali si fossero alzate, saremmo stati in condizioni di giocarcela fino in fondo con un avversario in grande forma – ha spiegato coach Michele Carrea nella consueta conferenza stampa della vigilia ospitata da Degustifood, new-entry nel Consorzio Pistoia Basket City – poi purtroppo, come in altre occasioni, nel terzo quarto abbiamo subito un parziale che stordirebbe un elefante nel giro di nemmeno un minuto. A quel punto rialzarsi è difficile, per questo occorre interrompere prima questi break in un modo o in un altro». Sul morale della squadra: «Non c’è una situazione tecnica che mette in difficoltà i ragazzi, altrimenti il lavoro sarebbe tutto sommato semplice. Questa non è una squadra che bilancia male o che perde troppi palloni, il problema è che in certi momenti mancano dei riferimenti. Di sicuro bisogna fare più canestri e questo significa migliorare la qualità dei tiri e aumentare la fiducia di tutti. Le difficoltà di Fletcher? Il ragazzo va aiutato, non sta attraversando un momento facile e non va caricato di eccessiva pressione, pur continuando a fargli prendere quei tiri di cui abbiamo bisogno. All’andata fece 22 punti con 6 assist, c’è bisogno che si prenda ancora quella fetta di responsabilità».

GTG Pistoia Basket 2000

Nessun commento

Powered by Blogger.