Header Ads

Valentina's, l'inizio della stagione e' da incorniciare


MONTEMURLO LIONS BASKET – VALENTINA’S CAMICETTE 68-79
PARZIALI: 15-25, 35-45, 52-62
VALENTINA’S: Pierattini 3, Giusti 3, Niccolai 13, Banchelli F. 11, Limberti 25, Becciani 9, Bartalini 1, Biagioni 1, Banchelli E. 13, Mucciola. All.: Milani
La strana stagione della ripartenza dopo un anno di stop a causa del Covid-19 inizia con una vittoria netta ed autoritaria da parte della Valentina’s Camicette Bottegone che si impone per 68-79 in casa di Montemurlo Basket. Nonostante gli allenamenti limitati nelle gambe, sia per il ritorno all’attività da circa un mese a questa parte sia per il rispetto delle norme anti-contagio durante le varie sedute con priorità alle sedute individuali, e giocatori nuovi da inserire nel motore, i gialloneri sono riusciti a condurre la sfida dall’inizio alla fine grazie ad un ottimo primo quarto (frutto di buone percentuali nel tiro dalla lunga distanza) che ha scavato il solco che si è rivelato poi decisivo per le sorti del match. Il tutto senza dimenticare che coach Milani ha potuto ruotare soltanto nove giocatori più il giovanissimo Lorenzo Mucciola al debutto viste le assenze di Luca Pratesi e Gioele De Leonardo, due elementi di esperienza in Serie D. Da segnalare l’ottima verve di Edoardo Limberti, ufficializzato soltanto lo scorso giovedì, ed autore di 25 punti, a tratti immarcabile per la difesa pratese, ma bene anche Francesco Niccolai in cabina di regia.
"Siamo partiti molto bene, fin dalla palla a due, grazie ad un’ottima serata al tiro ma le triple che abbiamo preso erano costruite in ogni azione e non certo dovute a tiri estemporanei – ha detto il coach della Valentina’s, Maurizio Milani – La condizione nostra era di sicuro inferiore a quella di Montemurlo visto che siamo ancora un cantiere aperto: avevamo rotazioni ridotte e durante il match non ho potuto sfruttare appieno nemmeno Pierattini. I ragazzi sono stati fantastici, a dimostrazione che questo gruppo è già unito e coeso, pronto a dare il meglio di se. Quello che mi è piaciuto di più è stato l’aspetto di non farli mai entrare in partita all’inizio e siamo stati bravissimi, poi, a fare cambi di ritmo che non gli hanno permesso, ai nostri avversari, di esprimersi come meglio sanno. E poi ho subito rivisto il nostro marchio di fabbrica, ovvero la gran difesa: anche se gli interpreti in campo cambiano, la nostra idea è quella di tenere gli avversari a 60 punti». ‼ Nel weekend di Pasqua debutto casalingo, anche se ovviamente a porte chiuse, sabato alle ore 18 alla “King” arriva la Sibe Calenzano che, nella prima uscita, ha perso in casa all’ultimo tuffo contro Cus Firenze.

Bottegone Basket

Nessun commento

Powered by Blogger.