Header Ads

Grande Mens Sana supera il Costone e vola in Poule A!


VISMEDERI COSTONE - NAMED MENS SANA. 66-67 (15-17; 29-36; 48-52)
COSTONE: Ricci n.e., Juliatto 13, Ondo Mengue 8, Ceccarelli 7, Angeli, Panichi, Bonelli 5, Pinna, Lucas Silveira 4, Tognazzi 18, Bruttini 13, Falsetti n.e. All. Braccagni.
MENS SANA: Monnecchi, Pannini n.e., Iozzi 7, Sprugnoli 16, Benincasa 8, Manetti, Chiti 6, Milano n.e., Sabia 15, Collet 6, Malentacchi n.e., Santini 9. All. Binella
Una grande vittoria “on the road” per la Named Mens Sana che al termine di una partita gagliardissima conquista il “pass” per la Poule A che la vedrà opposta alle migliori tre del gruppo B. Priva di Pannini (in panchina ma non in grado di giocare) e Gelli la Mens Sana si presenta al PalaOrlandi con la faccia giusta, di chi vuole subito riscattare la bruttissima prova di mercoledì a Terranuova. La partenza è di quelle convincenti con Sprugnoli ispirato ed una difesa molto aggressiva che concede pochissimo ai gialloverdi. Quando entra in gara anche Duccio Benincasa la partita si è incanalata nei binari biancoverdi, con il + 2 di fine primo quarto siglato dall’uomo di serata…Matteo Santini, classe 2002, che con la faccia di chi “è li per fare il suo lavoro”, segna poco dopo una tripla che fa esplodere la panchina biancoverde. La serata si mette bene, anche perchè entrano in partita anche i lunghi, con Sabia e Chiti che hanno un buon impatto. La Mens Sana vola anche a +11 prima di essere rimontata e di andare all’intervallo lungo sul +7. Nella ripresa si accende un po’ l’attacco del Costone trascinato da Bruttini e Tognazzi. Ma i padroni di casa pur avvicinandosi molto non mettono mai la testa avanti ributtati indietro sempre dai ragazzi di Binella che trovano anche in Collet e e nel solito Sprugnoli due valide soluzioni offensive. Il finale di terza frazione è ancora a vantaggio dei biancoverdi che conducono di quattro lunghezze, che diventano 8 poco dopo con Sabia che spadroneggia nel pitturato. La reazione del Costone però arriva di nuovo e porta ad un sensibile riavvicinamento, complice anche l’espulsione di Iozzi reo di aver sgomitato dopo un rimbalzo. Il finale è thrilling: Ondo Mengue mette la tripla del -1, mentre dall’altra parte la Mens Sana non va a punti. Ma sull’ultimo possesso il Costone non riesce a segnare e finisce 66-67 nell’apoteosi biancoverde, che si gode la vittoria e la qualificazione alla Poule A, risultato molto importante per una squadra partita con l’obiettivo dichiarato di mantenere la categoria, che a questo punto è certa matematicamente. Bravi tutti. Chi ha sempre giocato e chi ha giocato di meno o mai. Perchè la forza del lupo è il branco e la forza del branco è il lupo. Questo branco in alcune occasioni si è dovuto leccare le ferite, ma non ha mai mollato un centimetro. Con un grande spirito di squadra.

Mens Sana Basketball Academy

Nessun commento

Powered by Blogger.