Header Ads

La maledizione Ragusa punisce ancora una splendida Scotti


La Passalacqua vince gara 1 dopo un finale testa a testa nel quale le siciliane non sbagliano mai nel momento decisivo. La Scotti rincorre ma non riesce ad impattare la partita. Martedì gara 2
Ancora una volta la Scotti ci va solo vicino a sfatare la 'maledizione' Ragusa, ma cosa dire ad una squadra che in gara 1 dei playoff contro una delle tre 'big' se la gioca fino in fondo perdendo 54-60? La risposta è fin troppo scontata, come tante altre volte quest'anno tutti in piedi per applaudire una squadra che in pochi giorni, dopo aver fallito lo spareggio per il quinto posto, è capace di ritrovare energie fisiche e mentali per giocarsela contro un avversario a dir poco forte. La differenza arriva nei 3 minuti finali, quel parziale a firma Harrison dopo quei 3/4 possessi che l'Use Rosa non riesce a trasformare in canestri che, probabilmente, avrebbero disegnato un finale diverso. Ma di rimpianti nemmeno l'ombra, solo il piacere di vedere una volta di più la squadra lottare fino in fondo e uscire a testa alta onorando il campionato, la posizione finale conquistata e la maglia. La Scotti approccia male la gara mentre Ragusa con Kuier, Marshall ed Harrison va subito 0-8. Premasunac con un bel movimento sotto, Mathias dalla media e Baldelli sbloccano l'Use Rosa: 6-8. Chagas entra e mette subito la tripla del 13-14 e poco dopo è Smalls a far senitre il fiato sul collo alle siciliane: 17-19. Nel finale la Passalacqua allunga ed al 10' siamo 19-26. Consolini e Trucco inaugurano la seconda frazione con Narviciute che ribatte con un libero e Premasunac col primo canestro dal campo: 22-30. Sul 22-34 di Marshall in contropiede coach Cioni chiama timeout. Al rientro la Scotti allunga la sua zona per dare più intensità alla difesa, ma Trucco va a segno per il 22-36. Le biancorosse cercano di stare agganciate alla partita anche se faticano a trovare la via del canestro segnando solo dalla lunetta (di Baldelli il 25-38) o con un gesto tecnico pregevole, tipo quello di Premasunac per il 27-38. Al riposo lungo si va sul 32-41 con l'ormai classico canestro di Smalls sulla sirena. Ragusa riparte con una palla recuperata grazie ad un pressing a tutto campo ma Premasunac lotta e segna il primo canestro. Di Harrison i primi punti delle siciliane ed al 5' siamo 36-48. Il distacco resta pressochè invariato anche al 30' che vede le squadre sul 43-52 e la Scotti pronta a giocarsi il tutto per tutto nella frazione finale. Premasunac segna dalla lunga e poco dopo la tripla di Baldelli del meno 3 gira beffardamente sul ferro. Si alza l'intensità delle biancorosse e Smalls segna il 50-54. Coach Recupido approfitta di una palla persa in attacco da Smalls per chiamare timeout, mossa che però non serve perchè Baldelli appoggia il 52-54. La Scotti sbaglia qualche attacco di troppo mentre Harrison mette prima i liberi del 52-56 e poi il canestro del 52-58 che obbliga Cioni al timeout. Smalls mette il 54-58 al 7' ed il sogno finisce quando Harrison, a 40 secondi dalla sirena, prende il rimbalzo ed appoggia il 54-60. La gara finisce con questo risultato, martedì a Ragusa gara 2. Un'ultima considerazione: se la Passalacqua rispetterà il pronostico e passerà il turno, non veder più giocare la Scotti sarà un vero peccato.
54-60
USE SCOTTI ROSA Smalls 11, Premasunac 17, Baldelli 7, Ravelli 4, Mathias 5, Lucchesini ne, Chagas 7, Francalanci ne, Malquori ne, Manetti 2, Narviciute. All. Cioni (ass. Cesaro/Ferradini/Giusti)
VIRTUS EIRENE PASSALACQUA RAGUSA Romeo 5, Marshall 9, Harrison 26, Santucci 4, Kuier 4, Consolini 8, kaceric, Bucchieri ne, Trucco 4, Nicolodi. All. Recupido (ass. Gianolla/Ceccato)
Arbitri: Tirozzi di Bologna, Del Greco di Verona e Ferrara di Ferrara
Parziali: 19-26, 32-41 (13-15), 43-52 (11-11), 54-60 (11-8)

USE Basket

Nessun commento

Powered by Blogger.