Header Ads

La sfida-spareggio premia la Vismederi che espugna il campo della Laurenziana, conquistando la Poule A


62-64
LAURENZIANA BASKET: Mendico 8, Sestini ne, Bardini 3, Ciacci, Carcasci 3, Scolari 12, Bigi ne, Agnoloni 11, Pini 4, Bitossi 2, Bacci 8, Taiti 11. All. Calamai
VISMEDERI COSTONE SIENA: Ceccarelli 15, Bruttini 17, Tognazzi 17, Pinna 5, Juliatto, Bonelli 5, Ondo Mengue, Lucas Silveira 5, Falsetti, Panichi ne, Ricci ne, Ciompi ne. All. Braccagni
ARBITRI: Piram e Cavasin
Parziali: 19-19, 37-36, 51-53
La Vismederi acciuffa all’ultimo tuffo l’ingresso nella poule A vincendo la gara-spareggio di Firenze contro la Laurenziana per 62-64 al termine di una sfida molto emozionante, dove i gialloverdi hanno avuto l’abilità di sfruttare l’appannamento dei padroni di casa, giunti nel finale con poca benzina nel serbatoio. Però, nonostante il +9 per Siena a 1’ e 49” dal termine, i ragazzi di coach Calamai sono riusciti a rientrare pericolosamente in partita, grazie a dei canestri pazzeschi scagliati dalla linea della carità da Agnoloni e Bardini che hanno riportato sotto la Laurenziana fino al 62-63 a 5” dal termine. Tognazzi dalla lunetta trasforma un solo libero, ma basta e avanza per chiudere i conti con i fiorentini che sbagliano l’ultimo affannoso tentativo. Questo il finale di un film complicato e avvincente, iniziato in maniera assai equilibrata con le squadre in campo molto propense a far correre la palla. Cambia di poco la trama della 2^ frazione, con il set costoniano che perde uno dei protagonisti, Vithor Juliatto, fermato da un dolore al ginocchio. La Laurenziana da sotto riesce a far male con i propri lunghi, mentre Scolari inventa dei canestri di pregevole fattura. Il Costone si affida come sempre a Bruttini e Tognazzi, sotto la spinta di un ottimo Ceccarelli, tra i migliori in campo. Dopo l’intervallo la Vismederi prova a più riprese a staccarsi di dosso gli avversari che però replicano colpo su colpo alle percussioni di un Tognazzi ispirato dall’arco. Si viaggia in perfetta parità fino al 28’, poi ecco il minibreak del Costone con 2 liberi di Silveira che valgono il +5 (44-49). Agnoloni e Bacci però non mollano, con quest’ultimo che trova a fil di 3^ sirena la tripla del 51-53. Ultima frazione da brividi con Bruttini e Ceccarelli che costruiscono il +9, poi l’epilogo già raccontato e Vismederi che nonostante una serie infinita di avversità, conquista la poule A.
I COMMENTI DEL DOPO GARA AFFIDATI A BRACCAGNI E TOGNAZZI
Affaticato e stressato: questo il ritratto di coach Francesco Braccagni che fuori dallo spogliatoio commenta a caldo questa importante affermazione: "Ci giocavamo tutto in questi 40 minuti che sono stati di un’intensità pazzesca. Abbiamo lottato con coraggio, nonostante l’assenza di Angeli e l’infortunio a Juliatto giunto all’inizio della 2^ frazione di gioco. Abbiamo vinto grazie ai nostri esterni (Tognazzi, Bruttini e Ceccarelli, ndr) che in 3 hanno messo a segno 49 dei 64 punti realizzati, ma anche giocatori sempre utili come Bonelli e Pinna hanno dato il loro contributo, così come Silveira (ecco gli altri 15 punti) e Falsetti. Ottima la nostra difesa, sempre in pressione sugli avversari. Abbiamo evitato una poule B che sarebbe stata devastante." Vittorio Tognazzi è del parere che la 2^ fase potrà vedere un Costone con un’altra mentalità: "Avremo la mente sgombra da pressioni di ogni genere, quindi giocheremo in tranquillità, del resto non abbiamo nulla da perdere. La vittoria di stasera ce la siamo ampiamente meritata."

Costone Siena

Nessun commento

Powered by Blogger.