Header Ads

Piombino getta al vento la vittoria contro Rimini


Quattro minuti finali da incubo per i gialloblu, dopo 36’ di dominio assoluto
Una partita che lascia rimorsi enormi, Piombino che gioca benissimo, conducendo per quasi tutta la gara, contro un Rimini per la prima volta al gran completo, ma negli ultimi quattro giri d’orologio, scompare letteralmente dal campo, nelle cifre di quei minuti si riassume il crollo dei locali. A cinque dal termine Piombino è sul più 16, 69 punti segnati contro i soli 55 degli avversari. Partita fantastica dei ragazzi di coach Cagnazzo, che nonostante la gabbia preparata da Bernardi per Venucci, conducono con vantaggi spesso in doppia cifra, col debuttante Tracchi in regia, che segna e fa segnare, con le bombe di capitan Bianchi, un super Eliantonio e un Turel discontinuo, ma comunque efficace. A 4’ dal termine Piombino va ancora sul più 14, con un canestro di Mazzantini, ma sarà l’ultimo dal campo dei gialloblu. Negli ultimi 240 secondi, subiranno un parziale di 16 a 2, incapaci di difendere e di costruire buoni tiri, permettono a Rimini di fare 3 su 3 da tre, dopo che in precedenza i romagnoli avevano raccolto un misero 3 su 17, 1 su 1 da due e mandandoli in lunetta troppe volte, con un 6 su 7. Nell’altra area i gialloblu raccolgono solo due liberi di Mazzantini, con 0 su 6 dal campo e tre perse. Peraltro con i due liberi riescono ancora a mettere la testa davanti, a 15’’ dal termine. Ma in uscita dai timeout, Rimini fa la differenza, costruisce con Simoncelli la penetrazione che manda l’ex Omegna in lunetta, mentre dall’altra parte i gialloblu, come in occasione dell’ultima azione contro Cecina, ma stavolta anche con più secondi a disposizione, 8 per l’esattezza, non riescono a costruire un azione per entrare nell’area avversaria, per un canestro da due, o per rimediare un fallo e concludono da fuori, con un tiro impossibile, con le mani degli avversari in faccia, tiro su cui si spengono i sogni gialloblu. Non basta da sola l’uscita di Venucci per falli a 4’ dal termine, per giustificare la debacle finale. Una vittoria che avrebbe fortemente rilanciato ambizioni da playoff, mentre con la sconfitta si resta sul fondo della classifica, davanti solo alla già matematicamente retrocessa Alessandria. Certo la classifica resta ancora aperta, visto che l’ottava posizone è ancora a soli due punti, con 8 squadre raccolte un questo brevissimo spazio, ma questi due punti persi potrebbero davvero pesare. Per Rimini un vero e proprio regalo, ma va dato merito agli avversari per averci creduto sempre, avversari che debbono ringraziare Simoncelli, che nel finale, con 10 punti, frutto di due bombe e quattro lliberi è stato l’autentico match winner. In breve la cronaca dei primi 35’, Piombino subito al comando, con la bombe di Venucci e Bianchi, 4 su 7 per il capitano nel match, più 6 dopo 5’, con la schiacciata dopo rubata e la bomba di Turel, più 9 dopo 8’, ma Rimini recupera fino a meno 4 al primom riposo, 17 a 13. Nel secondo parziale dopo l’ennesima bomba di Bianchi, si scatena Eliantonio e porta coi suoi canestri a più 12 a metà parziale. Broglia, Moffa e Simoncelli, fanno 7 a 0 per il meno 5, ma il Golfo, dopo timeout, riprende il controllo e con Bianchi dalla distanza, riallontana i romagnoli, il quarto si chiude sul più 8, 41 a 33. Il Golfo controlla il match in avvio di quarto, andando sul più 12, segnano anche Pistolesi e Guaiana. A metà quarto, Mladenov e Ambrosin, riportano Rimini a meno 5, ma grazie ai canestri di Turel, Piombino chiude sul più 10, 54 a 44. Prima metà del quarto finale scoppiettante per i gialloblu, bombe di Bianchi, Tracchi e Turel, canestri bellissimi da due di Eliantonio Ed è più 16, ribadito al minuto 33, al 34 e al 35, poi per Piombino si spengono le luci ed è notte fonda.
Solbat Golfo Piombino - RivieraBanca Basket Rimini 75-76 (17-13, 24-20, 13-11, 21-32)
Solbat Golfo Piombino: Giacomo Eliantonio 18 (9/13, 0/2), Mirco Turel 18 (5/9, 2/7), Camillo Bianchi 14 (1/2, 4/7), Saverio Mazzantini 8 (2/2, 0/2), Andrea Tracchi 6 (0/0, 2/3), Mattia Venucci 4 (0/0, 1/3), Niccolò Pistolesi 4 (2/2, 0/2), Vincenzo Guaiana 3 (1/2, 0/0), Giorgio Calvi 0 (0/1, 0/0), Mattia Riccardi 0 (0/0, 0/0), Tommaso Mezzacapo 0 (0/0, 0/0), Nikola Carpitelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 9 - Rimbalzi: 31 7 + 24 (Giacomo Eliantonio, Camillo Bianchi 7) - Assist: 15 (Andrea Tracchi 4)
RivieraBanca Basket Rimini: Alexander Simoncelli 14 (2/3, 2/5), Tommaso Rinaldi 12 (3/10, 2/2), Borislav georgiev Mladenov 10 (5/6, 0/3), Giorgio Broglia 9 (3/3, 1/1), Matteo Ambrosin 9 (3/5, 0/1), Eugenio Rivali 8 (1/2, 0/0), Carlo Fumagalli 5 (1/2, 1/4), Niccolò Moffa 4 (2/3, 0/3), Nicholas Crow 4 (2/2, 0/1), Filippo Rossi 1 (0/0, 0/0), Francesco Bedetti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 18 - Rimbalzi: 25 4 + 21 (Borislav georgiev Mladenov 5) - Assist: 8 (Carlo Fumagalli 3)

Stefanini Stefano

Nessun commento

Powered by Blogger.