Header Ads

Vismederi Costone - Named Mens Sana, la storia si ripete


Sono partite queste che a prescindere da tutto, entrano di diritto nella storia della Pallacanestro senese e che a distanza di 54 anni dai primi derby ufficiali, fanno ancora parlare di sé. Sono i derby tra Costone e Mens Sana che nel Campionato di serie C 1966-67 appassionarono tutti gli sportivi della palla a spicchi. Domani sera, alle ore 18 al PalaOrlandi purtroppo non vi sarà quella cornice di pubblico che l’evento avrebbe meritato, saranno infatti in pochi a poter assistere all’evento in presenza, così come del resto avvenne all’andata al PalaEstra, ma chi vorrà seguire la gara potrà farlo sulla piattaforma televisiva Starplane acquistando l’evento tramite carte di credito e cliccando il link: https://ticket.eventplane.it/event/Costone . Il percorso è semplice e intuitivo e accessibile a tutti coloro che vorranno seguire la diretta della partita. Detto questo, addentriamoci adesso su questo confronto che per ragionevoli motivi non è da considerarsi come una partita qualsiasi. Costone e Mens Sana, aldilà della storia, giocheranno un match di fondamentale importanza, in quanto i giochi per il passaggio alla poule A non sono ancora del tutto completati, anche se va detto che i biancoverdi, godendo di 10 punti in classifica, contro gli 8 dei gialloverdi, sono avvantaggiati dai calcoli matematici e da un calendario che nell’ultimo turno prevederà lo scontro diretto tra Costone e Laurenziana, quest’ultima formazione nelle vesti del terzo incomodo sia per l’una che per l’altra sponda. Ma prima di rifugiarsi nei ragionamenti di classifiche avulse, differenze o quozienti canestri, c’è da giocare questa partita che finalmente vedrà le due formazioni senesi duellare ad armi pari, visto che la Vismederi potrà contare su tutti i propri titolari, con Bruttini e Tognazzi grandi assenti dell’andata e che grazie a un recupero prodigioso, reso possibile anche dagli esami a cui si sono sottoposti i due giocatori presso la Clinica Cardiologica Universitaria del prof. Flavio D’Ascenzi, sono potuti ritornare in campo seguendo i protocolli previsti dagli atleti professionisti. Tra le fila della Mens Sana, qualche problema lo accusa Pannini, fermatosi contro la tremenda trasferta di Terranuova che se vinta avrebbe fatto compiere ai ragazzi di Binella un importante passo in avanti. Invece il duello sarà di quelli feroci da un punto di vista agonistico in quanto la posta in palio è davvero di quelle pesanti e non solo per i 2 punti, ma anche per il prestigio che può dare una vittoria nella stracittadina. All’andata furono i mensanini a esultare al termine di un confronto molto serrato, ma sportivamente leale che vide i padroni di casa partire alla grande, per poi subire, strada facendo, il ritorno degli ospiti. Il finale fu elettrizzante con un susseguirsi di colpi di scena che tuttora fanno discutere, come quel fallo antisportivo fischiato ai danni della Vismederi che anche per gli addetti ai lavori (parere di molti arbitri e commissari di campo) non era proprio da sanzionare, ma anche questo fa parte del gioco. A dirigere questa delicata partita è stata designata la coppia arbitrale formata da Landi della sezione di Pisa e Barbarulo della sezione di Firenze. Buona partita a tutti.

Costone Siena

Nessun commento

Powered by Blogger.