Header Ads

Il Bama dilaga a Castelfranco di Sotto contro i Frogs (82-41)


FROGS CASTELFRANCO 41
BAMA ALTOPASCIO 82
(8-27; 17-51; 28-69; 41-82)
Arbitri: Collet e Contu
CASTELFRANCO: Daini 2, Maggiorelli, Castellacci 2, Vallini, Bianchini, Mandroni 3, Maltese 9, Deiana 2,Mguyen 10, Pertici 2, Giungato 7. All. Iacopini
BAMA: Bondì 1, Iozzelli, Mancini 4, Bini Enabulele 10, Creati 2, Cedolini 10, Bianchi 3. Mencherini 25, Chiti 11, Salazar 16, Lorenzi n.e. All. Giuntoli
Poco da commentare, se non che c'é molta curiosità in casa altopascese. La curiosità di sapere se un giorno verrà concessa la possibilità alla franchigia del Tau di giostrare a ranghi completi (ancora out Lorenzi, Cartacci, Del Frate e Arrabito) e quale sarà il livello di gioco che i ragazzi di Giuntoli, se ciò mai avvenisse, saranno in grado di esprimere. Intanto rispetto ai due precedenti incontri contro i Frogs di Castelfranco sono rientrati, dal 28/3, Mancini, e, soprattutto, Salazar e Mencherini. Buona prova del primo, già apparso tosto dal punto di vista atletico. Inizio da leccarsi i baffi invece per il cubano rosablu, che converte 14 punti in 9 minuti di gioco, prima di andare in evidente debito di ossigeno e in overdose di acido lattico. Sontuosa la prova di Mencherini con 25 punti in 23 minuti, 4 triple e due "buzzer beater" all'intervallo e sulla sirena del terzo quarto. Ma tutta la squadra si é espressa a buoni livelli con un discreto 8 su 21 dall'arco, e un inconsueto, quanto gradito, 14 su 16 ai liberi. Gli altri singoli: Cedolini preciso, Bini Enabulele solito totem in paint area, e Chiti che, a parte gli 11 punti, é apparso concentratissimo ed efficace in difesa, superando un suo limite precedente. Creati e Bondì si sono limitati alla normale amministrazione con Iozzelli solito "fighter" nei pressi del cristallo. Da segnalare anche una tripla del giovane Bianchi. Il match é apparso subito in salita, ripidissima salita, per i ragazzi di Iacopini che si sono trovati sul 2-15 dopo pochi minuti. 27-8 per i rosablu al primo fischio e +34 all'intervallo (51-17), che si é dilatata nel +41 sulla terza sirena (28-69). Un + 41 che rimane sul tabellone alla fine e che significa doppiaggio nel punteggio. Adesso altro impegno nella, noiosissima, fase ad orologio: Libertas Lucca, Vetusto Palabox, domenica 23 ore 18.00. Poi, vivaddio, un breve stop and go e si entra nella fase dove "culo mangia pigiama". Finalmente !!

Bama Altopascio

Nessun commento

Powered by Blogger.