Header Ads

La Toscana Food Don Bosco lotta ma cede ad Arezzo


La Toscana Food Don Bosco gioca un buon match ma alla fine deve cedere nella trasferta ad Arezzo, forse la squadra più attrezzata del girone. I ragazzi di Marco Aprea disputano una ottima partita in difesa, limitando le bocche da fuoco avversarie, ma incappano in una serata dalle mani fredde al tiro; lo dicono le percentuali, la Toscana Food ha tirato con il 29,6 % dal campo, e con il solo 19,4 da tre punti, numeri che la dicono lunga su quanto le mani dei ragazzi rossoblu fossero tiepide. Nonostante questo, la Toscana Food è rimasta a lungo in partita, chiudendo avanti sia il primo che il secondo quarto, sia pure, rispettivamente, con una e due lunghezze di vantaggio, tenendo botta anche nel terzo periodo. Le due squadre, infatti, sono andate all'ultima pausa con Arezzo sì avanti, ma di una sola lunghezza, sul 45-44. Il match si è, quindi, deciso negli ultimi 10', nei quali i padroni di casa hanno ritrovato buon feeling con la retina rossoblu, infilando 21 punti, sufficienti a regalare la vittoria, a fronte dei soli 12 realizzati da Malfatti, con 12 punti a referto secondo miglior marcatore rossoblu, e compagni, ad Arezzo che così raggiunge la Toscana Food in vetta al girone. Tra i singoli, detto delle percentuali rivedibili di tutta la squadra, la palma del migliore spetta a Dario Mazzantini; per l'esterno 13 punti, top scorer dei suoi, con un buon 5/9 al tiro. Un ko, quello in terra aretina, che poco fa male ai labronici, la Toscana Food era prima nel girone e prima rimane, sia pure a braccetto proprio di Arezzo e Montevarchi, corsara a Lucca, in attesa del risultato di Montecatini, impegnata questa sera sul parquet di Valdisieve.
Le parole di coach Marco Aprea Il coach della Toscana Food Don Bosco, Marco Aprea, analizza così i 40' di Arezzo: “E' stata una partita giocata su ritmi più bassi di quelli sperati - forse abbiamo risentito dell'impegno infrasettimanale -, caratterizzata da tante, troppe palle perse che, in una partita punto a punto come questa, alla fine sono pesate tantissimo. Inoltre abbiamo avuto percentuali più basse del solito e, essendo noi una squadra molto perimetrale, ciò ha molto influito sul risultato finale. La nota lieta arriva dalla buona difesa, siamo stati bravi a limitare le loro bocche da fuoco ma alla fine abbiamo pagato le nostre scarse percentuali. Adesso dobbiamo resettare questa partita, impegnarci duro in palestra per preparare al meglio la sfida di sabato prossimo con Prato, una specie di match ball in chiave salvezza.”
Arezzo - Toscana Food Pallacanestro Don Bosco 66-56
Toscana Food Pallacanestro Don Bosco: Mezzacapo 2, Carlotti, Maniaci, Ense 2, Filippo Paoli 8, Kuuba 8, Mazzantini 13, Vespasiani, Malfatti 12, Fantoni 7, Matteo Paoli 4. All. Marco Aprea, Ass. Gabriele Ricci.
Parziali: 15-16; 29-31; 45-44; 66-56

#donboscolivorno

Nessun commento

Powered by Blogger.