Header Ads

Niente pubblico fino a fine campionato


Le residue speranze di poter giocare almeno l'ultima partita in casa della stagione, quella del 6 giugno contro Prato, si sono dissolte martedi sera, quando è stato emesso il nuovo decreto del presidente del Consiglio contenente le nuove norme anti Covid. Il 1 giugno verranno riaperti gli stadi e i palazzetti all'aperto (con capienza massima fino a 500 posti), mentre per i palazzetti al chiusi bisognerà aspettare fino al 1 luglio, quindi se ne riparlerà la prossima stagione. Un duro colpo per i nostri tifosi, che dopo aver vissuto una stagione lontano dal Palaterme potendo utilizzare solo smartphone e televisione, speravano (almeno una parte di loro) di poter assistere ad una partita dal vivo. Se la situazione sanitaria lo permetterà, il pubblico tornerà nei palazzetti solo dalla prossima stagione. Lo stesso non si può dire per il campionato di serie A, che vedrà la presenza di pubblico sulle tribune sin dalla disputa delle semifinali playoff. La sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali ha firmato un provvedimento ad hoc che prevede l'apertura al 15% della capienza degli impianti, senza il tetto dei 500 spettatori. Si comincia sabato 22 maggio per la semifinale tra l'Olimpia Milano e la vincente tra Venezia e Sassari, dove si attendono 1900 spettatori. Domenica la semifinale tra Brindisi e Virtus Bologna godrà la presenza di 900 spettatori. Dal 1° giugno si salirà al 25% (finali scudetto dal 7). Obbligatorio presentare all'ingresso tampone rapido entro le 48 ore, o certificato di vaccinazione o di guarigione dal Covid negli ultimi 6 mesi

Viking Montecatiniterme Basketball

Nessun commento

Powered by Blogger.