Header Ads

Quarrata vince all’overtime e si porta sull’1-1


GAS AND HEAT CUS PISA – DANY BASKET QUARRATA 86 -88 (PARZIALI 20-24, 20-17, 15-20, 25-19, 6-8)
GAS AND HEAT CUS PISA : Fiorindi 9, Italiano 19, Benini 18, Lazzeri Alberto 9, Lazzeri Andrea 8, Lasala 2, Siena 12, Quarta 9, Mangoni, Giovani, Mariotti n.e., Giannelli n.e. All. Angiolini
DANY BASKET QUARRATA : Biagi 14, Toppo 22, Cannone, Nesi F.9 , Zaccariello 10, Magnini 10, Nesi M., Vettori 5, Riccio 12, Chiti, Cukaj 5. All. : Valerio
Nessuno si era illuso che Gara 2 sarebbe stata una passeggiata per il Cus Pisa reduce dalla vittoria netta e convincente di pochi giorni prima al PalaMelo. Ed infatti sin dalle prime battute si è capito che sarebbe stato un match combattuto fino all’ultima azione. Intendiamoci la vittoria di Quarrata appare meritata avendo avuto l’inerzia dalla sua per quasi tutto l’incontro ma il Cus era riuscito a riagganciare in extremis il match e, forse, con un pizzico di lucidità in più avrebbe potuto far suo un incontro che a metà dell’ultimo quarto sembrava perso. Niente di grave e domenica sera a Quarrata ci sarà l’occasione per provare a riportare la serie dalla propria parte. Il match ha messo in evidenza un calo di tensione da un punto di vista difensivo dei padroni di casa rispetto a Gara 1. Troppi tiri facili concessi agli avversari e, soprattutto, troppi rimbalzi offensivi concessi agli ospiti che, con un giocatore di esperienza come Toppo, andavano a nozze. La gara proseguiva su questa falsariga, ad eccezione della seconda metà del secondo quarto dove grazie al prezioso contributo della panchina (ad onor del vero meno utilizzata del solito), aumentava l’intensità difensiva degli universitari che si riportavano sotto fino al meno 1 con cui andavano all’intervallo. Alla ripresa del gioco, però, i gialloblù calavano nuovamente l’intensità del gioco consentendo a Quarrata di portarsi a metà dell’ultimo quarto fino al + 10. Poi il Cus grazie a due bombe di Italiano e due di Siena piazzava un break e quando la partita sembrava ormai chiusa ci pensava Fiorindi che con due liberi a segno portava la sua squadra ai supplementari sull’ 80 pari. Nell’overtime le speranza degli universitari per vincere il match si spengevano su un fallo di sfondamento fischiato in attacco a Fiorindi, a dir poco discutibile cui faceva seguito il doppio errore dalla lunetta di Quarta. Il Quarrata vince e impatta la serie ma il Cus Pisa è apparso, anche in una partita dove non ha brillato particolarmente, in grado di far suo il match. La serie ripartirà domenica a Quarrata con il solito orario “impossibile” delle ore 18.00. E sarà ancora, statene certi, un’altra battaglia

Cus Pisa Basket

Nessun commento

Powered by Blogger.