Header Ads

Una grande Chiusi passa all’overtime a Capo d’Orlando. Nella prima di Supercoppa finisce 87-94


Orlandina Basket – Umana San Giobbe 87-94 (26-18; 13-21; 15-21; 29-23; 4-11)
Orlandina Diouf 6, Mack 24, Ellis 2, Gay 16, Bartoli 2, Lagana 7, Poser 2, Klanskis, Telesca, Vecerina 6, Reggiani 5, King 17 Capo All. Cardani
Chiusi Criconia 6, Fratto 6, Musso 18, Medford 9, Carenza 3, Wilson 27, Mei 5, Raffaelli 16, Possamai 2, Ancellotti 2 Capo All. Bassi, Primo Ass. Fabrizi, Secondo Ass. Civinini
Arbitri Cheriscla, Tarascio, Attard
Chiusi vince la prima uscita ufficiale in Supercoppa sul campo di Capo d’Orlando, fornendo un’ottima prestazione su un campo difficile. Vantaggio iniziale, ma l’eccesso di emozione della formazione senese permette alla Orlandina di recuperare e provare la fuga. La San Giobbe riemerge nel secondo quarto, terminato pari allo scadere, poi trova il vantaggio nel terzo e non lo lascia più. Nel quarto quarto, qualche palla persa di troppo fa tornare a galla Capo d’Orlando, i siciliani impattano in un finale thrilling regalandosi l’overtime. Il quinto periodo però è un assolo chiusino; il parziale di 0-11 di fatto decreta la fine dell’incontro e la vittoria della San Giobbe.
Primo Quarto
Primo canestro di Wilson, impatta immediatamente Capo d’Orlando e la partita schizza via con la tripla di Musso. Orlandina completa il gioco da tre con canestro e libero aggiuntivo, risponde Wilson per il nuovo più tre Chiusi. Pari a otto con la tripla dei siciliani, nuovo sorpasso San Giobbe con la bomba di Raffaelli poi cinque punti ravvicinati del locali per il primo sorpasso sul 13-11. Torna l’equilibrio grazie al due su due in lunetta di Wilson, poi Capo d’Orlando più cinque e Bassi chiama tempo. Prove di fuga dei padroni di casa, adesso più sette sul 20-13, sbaglia Chiusi in avanti ed è più nove. Tampona Wilson, non sfrutta l’occasione la San Giobbe e Orlandina va 24-15. Medford con una tripla prova a suonare la carica, Capo d’Orlando non ci sta e a trentaquattro secondi dalla prima pausa è 26-18. Chiusi prova a rintuzzare, ma il tiro finale finisce fuori.
Secondo Quarto
Criconia da tre apre le danze del secondo periodo, Orlandina ne piazza due e sul ripiegamento incrementa ai nove 30-21. La fase di stanca in termini di realizzazioni viene interrotta dai locali, poi Criconia in step back sulla sirena per il meno otto. Nuovo più dieci per i siciliani, uno su due per Raffaelli in lunetta, che si fa perdonare poco dopo con la tripla del meno sei. Cardani chiama tempo. Al rientro ancora Chiusi con il duetto Musso-Ancellotti. Torna a far punti Capo d’Orlando in lunetta a poco meno di tre minuti dalla pausa lunga. Musso per il nuovo meno quattro, uno su due ai liberi per i locali ed è 37-32. Si sblocca Mei, ma con solo uno dei liberi a disposizione. Orlandina sale ai trentanove, Musso replica da oltre l’arco e Bassi chiama tempo per organizzare gli ultimi ventiquattro di gioco. Un’azione prolungata di Chiusi porta alla tripla di Carenza che sul 39 pari decreta la fine del primo tempo.
Terzo Quarto
Di nuovo in campo, apre la tripla dei padroni di casa che replicano dopo un paio di azioni non finalizzate da Chiusi salendo 44-39. Mei sfrutta una gran palla recuperata da Medford per la tripla del meno due, poi l’americano in penetrazione per il pari a quarantaquattro. Torna avanti Capo d’Orlando con l’uno su due ai liberi, poi più tre sul 47-44. Tripla di Wilson ed è nuovo pari, poi ancora il diciannove della San Giobbe per il più tre sul 47-50. Uno su due Capo d’Orlando, tripla di Raffaelli, uno su due anche per la San Giobbe con Wilson, super poco dopo in fase difensiva e ottimo in allontanamento con il canestro del 48-55. Torna a segnare Orlandina da tre, sfruttando una fase confusa sotto la retina di Chiusi. Uno su due per Mei, bel canestro per i locali e poi è bravissimo Raffaelli in arresto a trovare solo la rete. Ancora il ventidue della San Giobbe, perfetto ai liberi. Solo uno invece per Capo d’Orlando. Scade il tempo sul 54-60.
Quarto Quarto
Capo d’Orlando subito da tre, Raffaelli risponde in arresto e tiro per il 57-62. Meno tre per i padroni di casa che poi si vedono fischiare contro un tecnico. Raffaelli mette il libero, Fratto trova la bomba del nuovo più sette. Ancora Chiusi con Possamai su assistenza di Carenza. Torna a segnare Orlandina con la tripla del meno sei, Bassi chiama tempo. Al rientro Wilson con una magia conquista canestro e libero aggiuntivo che trasforma per il 62-71. Risponde subito Capo d’Orlando da sotto la retina, poi Fratto con uno su due a gioco fermo. Uno su due anche per Orlandina; la fase in lunetta prosegue con Chiusi che fa bottino pieno con Musso. Tripla dei locali, gran penetrazione di Medford imitata da Capo d’Orlando. Torna sotto la formazione di casa salendo meno quattro, Musso non ci sta e spara da tre. Brutta palla persa di Chiusi, Orlandina punisce con la tripla del meno quattro. Wilson in bello stile ne mette due, poi il nazionale portoghese è enorme in difesa con la stoppata che blocca gli avversari. Capo d’Orlando mette canestro e subisce fallo, non completa il gioco da tre, ma è lesta in fase di rimbalzo a mettere il 79-81 a quaranta secondi dal termine. Canestro di Medford e time out per Cardani. Una serie di rimpalli sotto il ferro della San Giobbe premia alla fine Capo d’Orlando che va meno due sul 81-83. Poco meno di diciannove secondi, Bassi chiama tempo. Ancora palla persa per Chiusi, Orlandina in lunetta e pari a ottantatre. Non si sblocca la situazione, si va all’extra time.
Quinto Quarto
Apre Fratto con il piazzato del più due, poi Musso con la tripla del 83-88. Wilson prosegue firmando il parziale di 0-7, incrementato dal contropiede di Musso che vale 83-92. Chiusi alza una difesa impenetrabile e colpisce in contropiede con Wilson. Capo d’Orlando trova la via della retina ma ormai è troppo tardi, la San Giobbe passa 87-94.

San Giobbe Basket Chiusi

Nessun commento

Powered by Blogger.