Header Ads

Bella, tosta, unita: l'Use Computer Gross che ci mancava


Contro la Solbat Piombino prestazione praticamente perfetta della squadra di coach Corbinelli. Sesoldi perfetto al tiro, molto bene anche i nuovi. Una partita mai in discussione
Nel giorno in cui la normalità torna a farsi viva al Pala Sammontana col pubblico sugli spalti, l’Use Computer Gross si mette il vestito più bello e gioca una partita come non si vedeva da tempo. Finisce 82-70 e dentro c’è una prestazione semplicemente perfetta, giocata su ritmi altissimi e con un’intensità difensiva che toglie letteralmente il fiato non ad una squadra qualsiasi ma ad una del valore di Piombino. I biancorossi schiacciano il piede sul gas alla palla a due e non lo alzano più, se non nei minuti finali nei quali, inevitabilmente, si tira un po’ il fiato. Non si può certo pensare che questa sia la normalità, ma una cosa si può già dire: in estate è nato un gruppo coeso, fatto di gente che non molla e che in campo si aiuta su ogni pallone. Poi capiterà anche che Sesoldi non faccia 16 punti con il 100% come stasera o che Guerra, Restelli o Digno non vadano in doppia cifra e che gli avversari siano più bravi ma di sicuro ognuno uscirà dal campo sapendo di aver dato il massimo e di aver giocato non per le proprie statistiche ma per la squadra. Ce n’era bisogno. Guerra, Restelli e Digno accolgono i tifosi con tre triple che valgono il 9-2 e, dopo il primo timeout chiesto da Friso, ecco De Leone a segno: 11-2. In un amen siamo 14-4 e, quando la Solbat prova ad alzare la testa con un parziale di 0-6, Berti dall’arco e Guerra la ricacciano indietro. Entra Sesoldi e chiude con due triple la prima frazione: 23-14. Antonini segna una bomba e dopo deve uscire per un problema all’anca e si riaffaccia alla serie B anche l’empolese Balducci che segna il 31-18. Digno, Guerra ed ancora Sesoldi fanno schizzare il punteggio sul 46-25 che a metà partita vale il 47-27. Un botta e risposta Persico-Digno riapre le ostilità ed anche dopo l’intervallo la Computer Gross non molla di un centimetro. Balducci segna il 56-34 e Guerra il 61-34. Il distacco massimo è il 69-38 di Balducci e, dopo il passaggio al 30’ sul 69-46, l’ultima frazione serve solo per controllare e gestire il risultato. In un paio di momenti l’intensità cala e ci pensa coach Corbinelli a chiedere timeout per richiamare tutti all’ordine. L’ultimo sussulto è un parzialino di 5-0 a firma Digno e, da quel momento in poi, c’è solo da aspettare la sirena che dice 82-70. Non abituiamoci e teniamo i piedi per terra, ma per una sera godiamoci una squadra come non si vedeva da tempo.
82-70
USE COMPUTER GROSS Berti 5, Sesoldi 16, Guerra 10, Balducci 7, Falaschi 3, Digno 15, Calugi, Antonini 3, De Leone 9, Restelli 14. All. Corbinelli (ass. Puschi/Cappa)
SOLBAT PIOMBINO Persico 7, Eliantonio 11, Venucci 7, Bianchi 10, Paolin 12, Mazzantini 21, Tognacci, Riccardi ne, Mezzacapo ne, Pistolesi 2. All. Friso (ass. Formica/Cecchetti)
Arbitri: Ragionieri di Bologna e Di Mauro di Casalecchio di Reno
Parziali: 23-14, 47-27 (24-13), 69-46 (22-19), 82-70 (13-24)

USE Basket

Nessun commento

Powered by Blogger.