Header Ads

Il Gesam Gas e Luce Lucca lotta ma cede alla distanza al Famila Schio 68-46


Famila Wuber Schio: Del Pero, Sottana 10, Verona 13, Crippa 3, Dotto 3, Keys 5, De Pretto ne, Andre Olbis 11, Grigalauskyte 8 e Laksa 15 Allenatore: Dikaioulakos
Gesam Gas e Luce Lucca: Azzi, Pellegrini, Natali 4, Dietrick 15, Parmesani 3, Gianolla 2, Kaczmarczyk 7, Miccoli 10, Valentino 2, Gilli 3 e Frustaci Allenatore: Luca Andreoli
Arbitri: Capello, Castellaneta e Bettini
Risultato/Parziali: 68-46 (14-7, 23-25 e 45-33)
Note: Fischiato fallo tecnico a coach Andreoli con 4'29’’ da giocare nel terzo quarto
Termina con il punteggio di 68-46 in favore del Famila Wuber Schio la prima giornata di campionato del Gesam Gas e Luce Lucca. Scarto che onestamente non rende giustizia alla squadra di coach Andreoli che, al netto di un’assenza pesante come quella di Sydney Wiese e di quegli automatismi da migliorare specialmente in fase offensiva, ha fatto partita pari per tutto il primo tempo contro le orange, giunte al quinto successo, Eurolega e trionfo in Supercoppa compresi, in altrettanti impegni ufficiali. Le scledensi, prive di Gruda, Mestdagh, De Pretto (in panchina solo per onor di firma) e di Collier, hanno fatto valere nei secondi 20’ la differenza di fisicità (47 rimbalzi contro i 32 di Lucca) e la profondità di un organico che, nonostante le sopracitate defezioni, resta sterminato per la Techfind Serie A1. Trascinato da una Giorgia Sottana letale dall’arco nel terzo periodo con tre triple, il team di Dikaioulakos ha messo la freccia nel punteggio al rientro dall’intervallo lungo per poi gestire con esperienza negli ultimi 10’. Dal canto suo Lucca ha pagato, statistiche alla mano, una serata difficile da tre (18%), il gap fisico e atletico (Schio ha iniziato in discreto anticipo la preparazione causa impegni europei) con le rivali ed alcune soluzioni offensive timoroso. Positivo l’impatto di Dietrick (15 punti e 5 palla recuperato), reduce dai primi quattro cinque giorni in maglia biancorossa, così l’atteggiamento battagliero su ogni possesso. Miccoli, Kaczmarczyk, Parmesani, Natali e Dietrick è il quintetto scelto da Lucca, con Schio che replica con Crippa, Dotto, Laksa, Keys e Grigalauskyte. Le triple dell’ex Martina Crippa e di Blake Dietrick stappano il confronto nel quale, per almeno i primi due quarti, le rispettive difese svolgono un ruolo efficace contro gli attacchi rivali. Altri quattro punti dell’ex playmaker di Orvieto valgono il momentaneo 3-7, con Schio che interrompe il suo digiuno con un gancio sotto canestro di Andre Olbis. Il parziale di 11-0 per le venete, con Verona e Laksa in grande spolvero, chiudono sul 14-7 il primo quarto. Nel periodo successivo, aperto da un’altra tripla di Dietrick, Lucca alza i giri del proprio motore offensivi mantenendo una giusta intensità difensiva, in tale ottica è ottimo l’impatto di Frustaci, che valgono il nuovo controsorpasso sul 17-16 dopo i due liberi di Gilli. Sebbene il punteggio rimanga bassa, il match vive di continui botta e risposta: all’elegante gancio di Maria Miccoli risponde la forza sotto le plance di Keys. Nel finale di periodo sale in cattedra Kaczmarzyk (7 punti e 7 rimbalzi nella sua serata) con un paio di canestri valgono il 23-25 per le giallonere con cui si chiude il primo tempo. Al rientro dall’intervallo lungo, il Famila piazza un 10-4 di parziale che, assieme al gioco da 4 punti di Sottana (tripla più libero supplementare a segno), sposta l’inerzia del match. La solidità difensiva delle orange concede soltanto otto punti a Lucca che non riesce ad attaccare in maniera precisa. Verona e le lunghe venete riempiono il tabellino di Schio che nei dieci minuti conclusivi, come detto in apertura, prende definitivamente il largo grazie alla tripla della playmaker classe 1999 per il momentaneo 50-38. Le altre “bombe” di Francesca Dotto e Laksa fanno alzare il sipario sulla contesa con qualche minuto di anticipo. Da segnalare tra le fila del Gesam Gas e Luce, il debutto in Serie A1 delle classi 2005 Daria Pellegrini e Sara Valentino, con quest’ultima autrice anche di due punti.

Basket Le Mura Lucca

Nessun commento

Powered by Blogger.