Header Ads

Piombino approccia male il match e perde ancora ad Empoli


Non si sfata il tabù empolese, coach Friso "urge cambio di mentalità" Il Golfo sbaglia completamente l’approccio mentale al match e contro un Empoli molto più determinata e carico perde giustamente. Fin dall’avvio gli empolesi mettono in campo quella garra che li ha da sempre contraddistinti, pressing asfissiante in tutte le zone del campo, i giocatori gialloblu sembrano quasi sorpresi da questo atteggiamento e non riescono a sviluppare gioco in attacco, la palla ristagna per secondi in mano al portatore di palla di turno ed ha così gioco facile la difesa di casa, come dimostrano i soli 27 punti segnati, nella prima metà gara, da un attacco dalle potenzialità indubbiamente maggiori. In difesa va ancora peggio, 47 punti concessi, con una difesa sul perimetro praticamente inesistente, coi tiratori empolesi che il più delle volte tirano con grande tranquillità. A loro indubbiamente va il plauso per l’eccezionale precisione, un 67% (14 su 21) che difficilmente si vede sui campi di basket, ma molto il demerito della difesa piombinese. Tutto questo produce il più 20 già maturato da Empoli al riposo lungo. Indubbiamente dopo la pausa, il Golfo rientra in campo con un atteggiamento diverso, a cui sicuramente avrà contribuito l’intervento di Friso negli spogliatoi. Ma non è facile rientrare in un match oramai quasi compromesso e contro una squadra che veleggia sulle ali dell’entusiasmo. Infatti, anche nel terzo quarto, la supremazia dei locali permane, così come le difficoltà difensive dei gialloblu. Sale però almeno il rendimento offensivo e negli occhi dei giocatori si intravede una fiammella diversa. Con un Friso meno posato del solito, che sviaggia su e giù nell’area di competenza e cerca di caricare i suoi e con un manipolo di colorati tifosi, accorsi da Piombino, che nonostante tutto, non cessano di sostenere i loro colori, i giocatori salgono di ritmo e di intensità. Complice anche un fisiologico calo di Empoli, dopo il più 31 raggiunto al minuto 29, nell’ultimo giro di lancette i gialloblu piazzano un parziale di 6 a 0, lanciato da una bomba di Mazzantini, l’unico che, almeno nella fase offensiva, riesce ad avere la meglio sui difensori avversari (21 punti col 57% dal campo e 13 rimbalzi di sui 7 offensivi). Nel quarto finale Piombino sale ed Empoli cala vistosamente, i gialloblu ce la mettono tutta per onorare la maglia e per ridurre una differenza canestri importantissima, visto che lo scorso campionato proprio per quella hanno visto sfumare i playoff. Dopo un avvio fortemente negativo, entrano in partita anche giocatori importanti come Eliantonio e Paolin e con Bianchi, che per atteggiamento in campo non tradisce mai, Piombino risale fino al meno 12 finale e chiude andando a ringraziare la propria tifoseria. Coach Friso nell’intervista dopo partita sottolinea come l’errore sia stato dal punto di vista mentale, la squadra è entrata in campo con un atteggiamento, passivo aspettandosi un avversaria più debole, ma come lui dice non siamo così più forti di Empoli, o di molte altre squadre di questo girone e solo pareggiando l’intensità e la determinazione degli avversari di turno, potremmo far valere la maggior qualità od esperienza. Dal punto di vista, tattico la squadra era stata allertata sul corri e tira dalla distanza dei bravi tiratori avversari, quindi non è stata una scelta tecnica quella di chiudersi più nella difesa del pitturato, ma un incapacità di difendere diversamente, sulla buona circolazione di palla degli avversari. Per quanto riguarda la settimana a cui andiamo incontro, il coach patavino ci dice che concentrerà gran parte del lavoro, in vista del difficilissimo incontro con Pavia, su un imprescindibile cambiamento dell’atteggiamento mentale della squadra.
Use Computer Gross Empoli - Solbat Piombino 82-70 (23-14, 24-13, 22-19, 13-24)
Use Computer Gross Empoli: Daniele Sesoldi 16 (2/2, 4/4), Luca Digno 15 (2/3, 3/5), Lorenzo Restelli 14 (2/6, 3/5), Filippo Guerra 10 (2/5, 1/2), Matteo De leone 9 (4/6, 0/0), Riccardo Balducci 7 (2/4, 1/1), Simone Berti 5 (1/4, 1/2), Alessandro Antonini 3 (0/0, 1/1), Francesco Falaschi 3 (1/3, 0/1), Matteo Calugi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 17 - Rimbalzi: 30 7 + 23 (Lorenzo Restelli, Matteo De leone 6) - Assist: 17 (Filippo Guerra 6)
Solbat Piombino: Saverio Mazzantini 21 (5/9, 3/5), Francesco Paolin 12 (2/5, 2/9), Giacomo Eliantonio 11 (3/8, 1/1), Camillo Bianchi 10 (1/3, 2/6), Mattia Venucci 7 (2/3, 0/1), Edoardo Persico 7 (2/5, 0/1), Niccolò Pistolesi 2 (1/1, 0/1), Federico Tognacci 0 (0/3, 0/2), Mattia Riccardi 0 (0/0, 0/0), Giovanni Mezzacapo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 16 - Rimbalzi: 35 13 + 22 (Saverio Mazzantini 13) - Assist: 10 (Francesco Paolin 3)

Basket Golfo Piombino

Nessun commento

Powered by Blogger.