Header Ads

Un k.o che fa male contro Arezzo: 63-82


La Endiasfalti cade nuovamente e questa volta lo fa uscendo dal match nel secondo quarto. Con 0/15 da tre fino a due minuti dalla fine tutto diventa maledettamente complicato. La difesa di Arezzo ha coperto bene le conclusioni sotto canestro, con marcature asfissianti, lasciando molto spesso la possibilità alle ali di colpire da tre, purtroppo nessun tiro è andato dentro. Un blocco mentale che inizia a preoccupare, anche perché in questo momento la squadra è incapace di recuperare gli strappi delle avversarie. L'infortunio di Tommei è la palese dimostrazione che quando vuole la Dea Bendata ci vede benissimo. Coach Mannelli dovrà lavorare molto sulla testa, Agliana deve uscire da questo baratro prima possibile.
La cronaca della partita
Primo Quarto - Quintetto iniziale: Nieri, Zita, Zeneri, Nesi, Razzoli.
Parte bene la squadra di Mannelli, maglie strette in difesa e molta concentrazione: 4-0. Senza l'infortunato Tommei, la circolazione è più lenta, nessuna "bomba" va dentro. Arezzo conduce 18-15 a 2' dal termine. Seconda infrazione di passi, Agliana sbaglia molto, Arezzo meno: 22-15 per gli ospiti.
Secondo Quarto - Cerchiamo soluzioni complicate, Arezzo domina questa parte del match, Ndaw show da tre, 32-16. Terza infrazioni di passi, 35 - 18 Arezzo. Sbagliamo passaggi con compagno smarcato, alcuni tiri non finiscono sul tabellone: 39-20. Grosso blackout mentale, Arezzo in controllo. Passiamo la palla a giocatori che non ci sono, difficile venire fuori da questo momento, basse percentuali da 2, disastro da 3 (0 su 15). 45-21 Arezzo e partita virtualmente già finita. Anche dalla lunetta il canestro diventa piccolo, Aquile scrollatevi questa tensione. 28-40 Arezzo. Bene Brandini nelle file ospiti in versione assistman, brillante e intuitiva visione di gioco.
Terzo Quarto - Non cambia il copione del match, Arezzo si concede tanto spettacolo e mette dentro tutto, a noi non riesce niente e regaliamo tanto ad una squadra che non avrebbero bisogno. 54-30 Arezzo. Mannelli prova tutte le carte dal mazzo, ma è sempre Arezzo con una bomba di Cresti, a portarsi sul 63-34. Tanti tiri da 3, nessun canestro per i padroni di casa (0 su 15). Reazione d'orgoglio delle Aquile, finalmente giochiamo con meno paura: 43-66.
Quarto Quarto: Arriva il canestro da tre e molte stoppate sotto canestro, ma subiamo un altro tecnico ingenuo, 69-48 Arezzo. Si gioca senza molti sussulti, lo strappo di Arezzo è stato devastante del secondo quarto: 76-56 per gli ospiti. Finisce con un bomba di Nieri: 63-82. L'assenza di Tommei (che starà fermo per alcune settimane) è un macigno.

Pallacanestro Agliana 2000

Nessun commento

Powered by Blogger.