Header Ads Widget

Cantini Lorano Srl Olimpia Legnaia – Spezia Basket 68 – 84


Battuta di arresto per la Cantini Lorano srl Olimpia Legnaia che viene superata al PalaFilarete da uno Spezia Basket ordinato e solido, che ha sfruttato al meglio gli errori commessi dai giocatori gialloblu. A questo punto della stagione l’Olimpia si trova con 10 punti in classifica, frutto di 5 vittorie e 3 sconfitte, con la partita di Arezzo ancora da recuperare.
SERIE C GOLD TOSCANA – 9ª GIORNATA
SABATO 27 NOVEMBRE @ PALAFILARETE
OLIMPIA LEGNAIA – SPEZIA 68-84
(16-21, 27-45, 49-63, 68-84
CANTINI LORANO SRL OLIMPIA LEGNAIA Guzzon 10, Del Secco 9, Scampone 8, Gobbato 5, Nikoci 2, Catalano 13, Baldinotti 8, Andrei 5, Susini 2, Mpeck 6, Mazzerelli, Carli ne. Coach: Zanardo Ass. Armellini e Soldaini
SPEZIA BASKET Bolis 24, Balciunas 20, Vignati 15, Kuntic 6, Fazio 2, Menicocci 9, Ramirez 6, Vivi 2, D’Imporzano, Cozma, Rocchi ne, Albanesi ne. Coach: Bertelà Ass. Lerici
Arbitri: Rinaldi di Livorno e Barbarulo di Vinci (FI)
Pronti via e Nikoci fa valere i suoi 215 cm sotto canestro: 2-0. Spezia non si demoralizza e si affida a Balciunas che a 6’22” dalla fine del primo quarto supera Scampone e mette a segno il canestro del 4-4. Sugli spalti tutti si aspettano di vedere una gara equilibrata, ma non sarà così. A 4’08” Spezia è già avanti di 3 punti: 8-11 sul tabellone quando le due squadre si fermano per un timeout e 16-21 dopo i primi 10 minuti di gioco. Statistica curiosa: in questo quarto Spezia ha commesso solo due falli, di cui uno in attacco. Nel secondo quarto Spezia inizia meglio: 18-26 a 8’30”. Ci pensa Andrei a tenere i gialloblu in partita: sua la tripla del 21-26 a 7’30”. Il problema di Legnaia, in questa fase della partita, è che perde troppi palloni: a fine gara le palle perse di Legnaia saranno ben 14, solo 6 quelle di Spezia. Non è solo questo il dato negativo per i gialloblu, in questo quarto in grave difficoltà. Quando mancano solo 2’00” all’intervallo lungo, il tabellone segna 23-39. Inerzia della gara tutta a favore dei bianconeri con Balciunas che si dimostra preciso anche dalla lunetta. A fine gara 7 su 7 ai liberi per il numero 25 spezzino. Legnaia inizia benissimo il terzo quarto. Un bel parziale di 5-0 e, soprattutto, una difesa aggressiva consentono ai ragazzi di coach Zanardo di tentare un recupero. La buona volontà c’è, ma contro la precisione al tiro da fuori degli avversari, Legnaia non riesce a trovare un rimedio. Punteggio sul 34-53 a 5’36” e gara che ormai ha preso una direzione ben precisa. Il quarto quarto regala poche soddisfazioni ai tifosi locali. Legnaia nei primi minuti segna col contagocce e quando Mpeck e compagni decidono di premere sull’acceleratore, è ormai troppo tardi. Proprio Mpeck è la nota positiva della serata: 8 minuti di qualità per il numero 23 gialloblu: 6 punti all’attivo, grazie a un bel 3 su 3 dal campo, ma, soprattutto, il ragazzo ha messo in mostra un basket veloce e semplice, quello di cui Legnaia aveva bisogno nel rush finale. Risultato finale: 68-84, ma il campionato è ancora lungo, testa alla prossima partita. L’Olimpia Legnaia giocherà domenica 5 dicembre a Pisa contro la neopromossa CUS Pisa.

olimpia Legnaia Basket Firenze

Posta un commento

0 Commenti