Header Ads

Capolavoro Bama, con 4 assenze superato Fucecchio 68-58


BAMA: Doveri 11, Pinzani 3, Pellegrini n.e., Creati F.8, Bini Enabulele 1O, Creati M.6, Salazar 18, Ponzo, Arrabito 1, Del Frate11. All. Giuntoli
FUCECCHIO: Orsini 4, Falchi 13, Meucci 8, Tessitori 11, Gazzarrini 3, Berni 10, Meacci 9, Cardi, Orsucci, Minotti, Pandolfi, Masotti. All.Bellavista
(22-17; 41-33; 52-49; 68-58)
Arbitri: Giannini e Cima
Bamacadabra!! Un termine usato poche volte in questi anni, la vittoria con Fucecchio merita questo appellativo. Non perché sia stata una sorta di magia ma perché i rosablu hanno superato, oltre che gli avversari, sé stessi, per sacrificio, abnegazione e durezza mentale. Oltre che per disciplina nell'aver messo in atto al 100% il piano partita volto ad amplificare i pochi difetti avversari ed ha contenerne i pregi. Se il match fosse stato quotato dai bookmakers, con le assenze di Chiarugi, Lorenzi e Pellegrini (in panchina solo per incitare), la vittoria del Bama sarebbe stata data 1 a 50. Se poi si fosse potuto scommettere anche a gara in corso, dopo che Creati é franato sulla struttura (pericolosissima) del canestro procurandosi una brutta distorsione, 1 a 100. Invece pronti via e Doveri, mai allenatosi in settimana per influenza, piazza due triple in un batter di ciglia e Salazar converte 7 punti col suo tiro sparato da tre metri sopra il cielo. Fucecchio risponde con 4 punti (gli unici) dell'ex Orsini, poi Meacci e Falchi. Bini Enabulele, prova super con doppia doppia (15 rimbalzi di cui ben 8 in attacco), fa a sportellate con Tessitori con un'energia pazzesca. Filippo Creati fa male in penetrazione (8 punti nel primo quarto) per il 23-17. Seconda frazione e per Fucecchio si accende Meucci (altro ex) con due triple dalla sua mattonella. Marco Creati (finale di gara clamoroso) viene sostituito da un sontuoso Del Frate che piazza subito una tripla. Anche Pinzani si fa trovare pronto in difesa sia su Orsini che su Falchi. Spazio anche per Ponzo che si presenta con un assist al bacio per Bini Enabulele. 41-33 all'intervallo ma nella prima azione Filippo Creati, come detto, deve lasciare il campo. Il Palabridge, con due squadre del minibasket e loro genitori a tifare il rosablu, rimane ammutolito. Una botta tremenda che avrebbe ammazzato un toro ma non il Bama, che invece si traforma in torero. Gli avversari sono squadra di rango e raggiungono il 49-49 al 29', ma Del Frate piazza una tripla essenziale (3 su 5 per lui dall'arco) per il nuovo +3 al terzo fischio (52-49). Ultimi 10 minuti ed il match si fa spigoloso, come é giusto che sia. Bini Enabulele difende, lotta e cattura ogni pallone volante, ancora Ponzo smazza un assist per un appoggio di Doveri che sblocca i rosablu. Fucecchio risponde soprattutto con Tessitori, mandato in lunetta quando sia possibile. Si arriva nei momenti decisivi e sale in cattedra Marco Creati con un piazzato e due liberi. Salazar dall'arco infila la prima banderillas nel costato avversario per il + 11 (66-55) a 1'44" dal termine. Risponde Falchi (il migliore per Fucecchio) dai 6,75 ma é ancora un capolavoro di Marco Creati (jump da sotto canestro con parabola celeste per evitare la stoppata di Tessitori), ad infilare le banderillas decisive. Finisce con il pubblico che ripaga con un lungo applauso la Giuntoli Band. Adesso c'é da valutare anche l'infortunio a Filippo Creati in vista della difficile trasferta a Campi Bisenzio (che insegue a due punti) ma il Bama di questo inizio di campionato induce a sognare.

Bama Altopascio

Nessun commento

Powered by Blogger.