Header Ads Widget

La Libertas si butta via due volte contro Oleggio: finale amaro


Inguardabile per il primi 20’ durante i quali assiste a guarda bassa al monologo di Oleggio, precisa da tre punti (7/13 all’intervallo lungo) più reattiva a rimbalzo (26-14). Grintosa nel secondo tempo nel quale ribalta il mondo prima di arrendersi sul più bello quando aveva tutta l’inerzia del mondo nelle mani. La sconfitta contro Mamy.eu è di quelle che tolgono il sonno. La partita. Nel primo tempo la Libertas è assente ingiustificata. Oleggio – che proviene da cinque sconfitte consecutive non crede ai propri occhi e vola. Colpisce con puntualità da 3 punti (con percentuale superiore al 50%) e domina sotto le plance dove di fatto non trova resistenza. I piemontesi scavano il solco dopo la metà del secondo quarto. Ivan Morgillo fallisce la tripla del -4 e accende la miccia dei padroni di casa che firmano un parziale di 18-0 che li fa decollare fino al massimo vantaggio di +25 sul 49-24. Nella Libertas ha la luce acceso il solo Marchini, Nella ripresa lo stesso fighter di Carrara lancia il grido di battaglia con la tripla che porta gli amaranto a -18, ma per 4’ il divario non cala (59-36) al 24’. La squadra di Fantozzi, però morde in difesa, Oleggio fa cilecca da 3 e il controbreak di 2-24 riporta Livorno a un’incollatura dagli avversari. L’inerzia è nelle mani libertassine che però – complice qualche tiro libero sbagliato – firma il sorpasso, ma non l’allungo decisivo. Eppure a poco più di 60 secondi dal termine Livorno si trova a +4, ma pecca di killer istinct e Oleggio non solo rientra con quattro punti di fila di De Ros, ma la vince pure su un rimbalzo offensivo dell’isolatissimo Maresca che assiste lo stesso De Ros che firma i 6 punti consecutivi più importanti della serata. La Libertas ha ancora a disposizione un secondo e nove decimi per provare a vincere o ad andare all’over time, ma la tripla del monumentale Marchini si spegne sul ferro e Oleggio, passato lo spavento festeggia. Coach Alessandro Fantozzi: “Ci siamo complicati la vita nei primi due quarti. Non esiste concedere oltre 50 punti e andare sotto di 25. La reazione c’è stata, ma abbiamo speso tantissime energie nella rimonta e nel finale non siamo stati lucidi. Mi assumo la responsabilità di non aver fatto capire ai ragazzi che il successo con Omegna era una tappa di questo campionato e che quindi ci saremmo dovuti presentare qui con un altro atteggiamento”.
TABELLINO:
Mamy.eu Oleggio – Maurelli Group Libertas Livorno 73-71 (24-18, 29-14, 8-24, 12-15
Mamy.eu Oleggio: Guglielmo De ros 17 (3/6, 2/7), Edoardo Maresca 13 (2/7, 2/3), Claudio Negri 11 (3/5, 1/5), Andrea Del debbio 9 (3/6, 0/2), Michele Romano 9 (0/0, 3/8), Alessandro Riva 8 (4/5, 0/0), Omar Seck 6 (3/8, 0/1), Andrea Colussa 0 (0/1, 0/1), Acconito Lorenzo 0 (0/1, 0/0), Mattia Temporali 0 (0/0, 0/0), Gabriele Ballarin 0 (0/0, 0/0), Fabio Giampieri 0 (0/0, 0/0
Tiri liberi: 13 / 13 – Rimbalzi: 39 12 + 27 (Claudio Negri 10) – Assist: 15 (Guglielmo De ros, Claudio Negri, Andrea Del debbio 4
Maurelli Group Libertas Livorno: Davide Marchini 28 (6/8, 3/5), Andrea Casella 11 (5/9, 0/3), Luca Toniato 10 (4/7, 0/2), Ivan Morgillo 9 (4/12, 0/2), Antonello Ricci 9 (3/8, 0/2), Costantino Bechi 2 (1/2, 0/0), Gregor Kuuba 2 (0/0, 0/1), Gianni Mancini 0 (0/1, 0/0), Stefano Mori 0 (0/0, 0/0), Iker Ciano 0 (0/0, 0/0
Tiri liberi: 16 / 22 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Andrea Casella, Luca Toniato, Ivan Morgillo 8) – Assist: 13 (Antonello Ricci 7)

Libertas 1947 Livorno

Posta un commento

0 Commenti