Header Ads

Quando conta ci pensa Digno


L'Use Computer Gross espugna Oleggio, la partita si decide nel finale con una bomba del ventenne pugliese. Ottimi anche Berti e De Leone. Scarto di dieci punti importante in ottica differenza canestri
Una tripla che vale come un gol. E' quella che mette a segno Digno nel finale della gara di Oleggio che saluta la prima vittoria esterna dell'Use Computer Gross per 55-65, seconda consecutiva in campionato. Paradossalmente, in una serata pessima al tiro pesante da parte di entrambe le squadre (4/27 per i padroni di casa, 3/21 per l'Use), è proprio una bomba a decidere la gara, peraltro l'unica della serata del ventenne pugliese che sceglie il momento decisivo per sbloccarsi e dare ai suoi quella spinta che consente di spezzare una partita che, fino a quel momento, non aveva trovato un padrone. Con l'attenta regia di Berti ed un De Leone decisivo nel finale nonostante i 4 falli a carico, i biancorossi non solo colgono il successo in uno sconto diretto, ma lo fanno anche con un parziale di dieci punti, aspetto da non trascurare in ottica differenza canestri. La partita la sblocca la squadra di casa dalla lunetta ma è subito Use Computer Gross con un parziale di 0-7 a firma De Leone (4 punti), Antonini e Guerra. Oleggio si riorganizza, sorpassa sul 10-9 e schizza sul 15-9 prima della tripla di Berti: 15-12. Al 10' siamo 17-15 e Sesoldi riparte dalla lunetta con 1 libero a segno. Falaschi dalla media va a segno ed i biancorossi giocano bene in attacco tornando avanti sul 20-22. Sembra una partita di ping-pong con un colpo per parte e non è quindi un caso se all'intervallo le due squadre vanno in perfetta parità (33-33) ed anche con percentuali molto basso dalla lunga: 2/14 per i padroni di casa, 1/12 per i biancorossi che tirano male anche dalla lunetta, 4/10. La tripla di Restelli fa ben sperare e subito dopo De Leone, pescato nel cuore dell'area da Guerra, appoggia il 33-38 salvo poi commettere in poco tempo il terzo ed il quarto fallo sedendosi così in panchina. Negri sblocca Oleggio dalla lunetta dopo 3 minuti e mezzo ma di canestri se ne vedono pochi da ambo le parti e non a caso la frazione si chiude con un parziale di 7-11 sul 40-44 (per l'Use 2/20 dalla lunga). De Ros torna a segnare per i suoi dalla lunga, Berti ribatte subito ma il pareggio è cosa fatta con Negri che si scatena segnando in un amen pareggio e sorpasso, un parziale di 11-2 (51-46) he obbilga Corbinelli al timeout. Un gran giro sul perno di De Leone, oltre a valere il 51-50 quando mancano poco più di 4 minuti alla sirena ed il quinto fallo di Maresca, fa capire che l'Use c'è e la vuol portare a casa. Sempre il pivot campano a segno per il 53 pari con un gioco da 3 punti e per il sorpasso che obbliga coach Pastorello al minuto quando mancano 3 minuti alla fine. Digno in un momento cruciale trova finalmente la tripla del 55-58 e sull'azione successiva infrazione di 24 secondi di Oleggio. Guerra segna il 55-60. A 35 secondi dalla sirena, dopo un errore da ambo le parti, Oleggio chiama timeout ma, alla ripresa, non trova il canestro e Berti la chiude dalla lunetta lasciando a Guerra un gioco da 3 punti che vale il 55-65. E' l'attesa e sospirata prima vittoria esterna. Ci voleva.
55-65
MAMY.EU OLEGGIO Negri 18, Riva 6, De Ros 3, Giampieri 8, Del Debbio 4, Temporali ne, Seck 7, Palestra ne, Lorenzo ne, Ballarin ne, Romano 1, Maresca 8. All. Pastorello.
USE COMPUTER GROSS Guerra 8, Restelli 13, Berti 12, Digno 3, De Leone 15, Calugi ne, Antonini 4, Sesoldi 3, Falaschi 5, Balducci 2. All. Corbinelli (ass. Puschi/Cappa)
Arbitri: Acella di Corato e Caldarola di Ruvo di Puglia
Parziali: 17-15, 33-33 (16-18), 40-44 (7-11), 55-65 (15-21)

USE Basket

Nessun commento

Powered by Blogger.