Header Ads Widget

Vittoria d'autore della Gea Basketball Grosseto travolge l'Oltremare Fides Livorno (79-60)


Gea Grosseto-Oltremare Fides Livorno 79-60
GEA GROSSETO: Battaglini 4, Bambini 6, Roberti 6, Morgia 14, Furi 11, Ricciarelli 2, Simonelli 4, Scurti 10, Romboli 8, Mazzei 3, Mari 5, Piccoli 7. All. Pablo Crudeli.
FIDES LIVORNO: Lorenzini 4, Terreni, Giannetti 2, Portas 4, Massoli 9, Mori 8, Paolini 7, Nigiotti 2, Venditti 10, Dell’Agnello 14. All. Caverini.
ARBITRI: Tommaso Pastorelli di San Vincenzo e Guido Fabbri di Impruneta.
PARZIALI: 22-21, 38-31; 53-40.
NOTE: uscito per falli Venditti, Paolini nel 4°t.
Vittoria d’autore per la Gea Basketball Grosseto che, nell’ottava giornata di serie D, supera al Palasport di via Austria il pericoloso quintetto dell’Oltremare Fides Livorno (79-60). Un successo che vale doppio nella corsa ad un posto di prestigio nella volata playoff, maturato grazie a una grande prestazione difensiva, con appena 60 punti concessi, e ad un condotta di gara intelligente, con i dodici giocatori a referto che hanno messo a segno almeno due punti. Tre i giocatori in doppia cifra, con Lorenzo Morgia top scorer con 14 punti (2/5 da due e 10/14 dalla lunetta), seguito da Furi e Scurti. «Abbiamo vinto una gara importante - sottolinea il capitano Edoardo Furi - contro un avversario costruito per vincere il campionato, anche se aveva tre assenti. La chiave del nostro successo è stata una grande difesa ed un’intensità durata quaranta minuti. In casa dobbiamo continuare a vincere per rimanere in zona playoff». Nel primo tempo i primi canestri sono della Fides Livorno (0-4), ma la Gea recupera lo svantaggio e si porta avanti con un break di 7-0. Nuovo tentativo di fuga degli ospiti sul 9-12, ma la tripla di Mari riporta la parità. Il Grosseto riprende il comando delle operazioni e va al primo riposo sopra di tre punti, ma la Fides rimane sulla scia ed effettua il sorpasso sul 24-25. Contro break maremmano e risultato al 15’ sul 28-25. Con il passare dei minuti la difesa di casa ferma le offensive labroniche e mette a segno canestri importanti che permettono di andare all’intervallo lungo a +7, dopo aver raggiunto il massimo vantaggio sul 38-29. Nel terzo periodo le due squadre rallentano il ritmo, con i ragazzi di Crudeli che allungano fino al +16 (51-35) con un parziale di 13-4, prima di cedere qualcosina al quintetto di Caverini, che si presenta agli ultimi dieci minuti con tredici punti da recuperare. All’inizio dell’ultimo quarto le triple di Bambini e Battaglini la Gea raggiunge il massimo vantaggio della parttita (59-40) a +19. L’Oltremare prova ad avvicinarsi con un parziale di 6-0, ma la Gea è in controllo totale del match e con una squadra di giovanissimi in campo riesce anche a chiudere con 19 punti di scarto. Nel prossimo turno la Gea, salita a dieci punti, osserverà il turno di riposo

Ufficio stampa Gea Basketball

Posta un commento

0 Commenti