Header Ads Widget

L’Etrusca San Miniato supera solo nel finale un coriaceo Golfo Piombino e mantiene la leadership solitaria della classifica


La Patrie Etrusca San Miniato – Solbat Golfo Piombino 82-79
(23-21, 23-18, 15-17, 21-23)
La Patrie Etrusca San Miniato: Mastrangelo 11, Lorenzetti 26, Tamburini n.e., Ermelani n.e., Ciano n.e., Benites 3, Candotto 4, Caversazio 7, Bellachioma 2, Quartuccio 5, Capozio 2, Tozzi 22. All. Marchini, Vice Regoli e Latini
Solbat Golfo Piombino: Mazzantini 2, Pedroni n.e., Riccardi, n.e., Persico 5, Paolin 10, Mezzacapo n.e. Venucci 21, Tognacci 10, Bianchi 12, Eliantonio 19, Pistolesi. All. Friso, Vice Formica e Cecchetti
Ha dovuto sudare le proverbiali sette camice l’Etrusca San Miniato per aver ragione di un Golfo Piombino mai domo, che è stato capace di rimanere aggrappato alla partita per tutti i 40 minuti ed ha sfiorato il colpaccio al PalaFontevivo. Per tutta la settimana Coach Marchini non aveva perso occasione di rimarcare che il Golfo Piombino aveva una classifica bugiarda, che non lo rappresentava, frutto di un avvio di campionato complicato, e che sarebbe stata necessaria una prestazione di grande spessore da entrambe le parti del campo per poter strappare i due punti. E così è stato, in una gara che per molti versi cha ricalcato quella di inizio stagione contro la PIELLE Livorno, con l’Etrusca a dettare le danze e con gli avversari che non mollano mai fino a mettere la testa avanti nelle ultime battute, avendo addirittura la palla per vincere l’incontro, disinnescata da un’ultima grande difesa biancorossa. L’Etrusca ha avuto il giusto approccio all’incontro e dopo un primo quarto equilibrato ha preso in mano le redini della partita all’inizio della seconda frazione ed è rimasta in vantaggio fino a tre minuti dal termine quando Piombino ha impattato il punteggio con il 2+1 (canestro e fallo subito) di Eliantonio, per poi portarsi avanti con l’1 su 2 dalla lunetta di Persico a due minuti dalla sirena finale. Per tutto questo periodo in cui l’Etrusca è stata in vantaggio ma nonostante il margine abbia toccato per due volte anche la doppia cifra (nel quarto quarto) non è mai riuscita a dare la zampata decisiva agli avversari ed ha sempre subito il ritorno dei gialloblu. San Miniato è apparsa “più squadra”e anche se le realizzazioni sono arrivate prevalentemente dalle mani di Lorenzetti (26 punti, top scorer dell’incontro), Tozzi (22 punti) e Mastrangelo (11 punti) ha saputo trovare canestri importanti da tutti i suoi elementi; il Golfo ha invece saputo sfruttare le proprie individualità (solo 5 assist serviti in tutta la partita), in particolare con Venucci (5 punti e un assist tra il 31 e il 36 minuto) e Persico (5 punti e 2 assist tra il 33 e il 38 minuto), che si sono caricati la quadra sulle spalle contribuendo in maniera decisiva al riaggancio finale. Piombino ha avuto in mano la palla per vincere l’incontro con 9 secondi da giocare sull’80-79, ma l’acerrima difesa sanminiatese ha costretto Paolin all’errore, concedendogli solo un tiro forzato. Sul rimbalzo difensivo Caversazio ha lanciato in contropiede Lorenzetti per la schiacciata finale a fil di sirena che ha mandato in visibilio il pubblico di casa. Un pubblico veramente encomiabile, capitanato dai Rocca Boyz, che ha sostenuto con calore e passione l’Etrusca per tutti i 40 minuti e che ha festeggiato i suoi beniamini fino al rientro negli spogliatoi. “E’ stata la gara che mi attendevo – ha commentato Coach Marchini a fine partita – sapevo benissimo del loro grande potenziale offensivo, non a caso sono la squadra da cui abbiamo subito più punti in questa stagione, con grandissime individualità, per tecnica ed esperienza. Abbiamo avuto più occasioni per mettere “in ghiaccio” il risultato ma non ci siamo riusciti, non solo per nostro demerito ma anche per le qualità dei nostri avversari. Mi conforta il carattere che abbiamo dimostrato ancora una volta nel gestire le ultime palle, soprattutto a livello difensivo” Nemmeno il tempo di metabolizzare questa importante vittoria che l’Etrusca sarà di nuovo in campo, Mercoledì 8 Dicembre a Borgomanero. I “ragazzini terribili” del College, la squadra più giovane del campionato, si trovano all’ultimo posto in classifica con soli 4 punti, ma questo non deve trarre in inganno perchè per caratteristiche tecniche ed atletiche sono fra coloro che maggiormente possono mettere in difficoltà il gioco dell’Etrusca, basato fondamentalmente su corsa ed intensità difensiva, ed hanno il secondo miglior attacco del girone.

Etrusca Basket San Miniato

Posta un commento

0 Commenti