Header Ads Widget

Virtus sconfitta a Legnaia nell’ultimo turno del 2021


CANTINI LORANO OLIMPIA LEGNAIA – ACEA VIRTUS SIENA 74-59 (16-16; 30-39; 55-49)
LEGNAIA: Guzzon 8, Pazzaglia ne, Catalano 2, Susini, Baldinotti 10, Nardi, Gobbato 13, Andrei 2, Del Secco 11, Mpek, Nikoci 4, Scampone 5. All. Zanardo
VIRTUS: Cannoni, Bartoletti 4, Avdiu, Bianchi 7, Calvellini ne, Olleia 13, Lenardon, Zambonin 11, Nepi 22, Bruno ne, Braccagni 2, Costantini. All. Spinello
Alla Virtus non basta un buon primo tempo per regalarsi la vittoria in trasferta sul parquet di Legnaia. Dopo aver espresso un buona basket soprattutto nel secondo quarto l’Acea è costretta a cedere all’Olimpia nell’ultima uscita del 2021. Che sarà una partita fisica e dura lo si capisce già dai primi possessi. Le squadre non si risparmiano colpi sotto le plance, in un primo quarto costellato anche dai tanti errori da ambo le parti. La Virtus si appoggia spesso alle soluzioni in arresto e tiro di Nepi, ma sono i padroni di casa i primi a provare a sparigliare le carte, con due triple che danno loro il +6 . L’Acea però non ci sta: sfruttando le palle rubate corre in contropiede e fissa il punteggio a fine primo quarto in perfetto parità a quota 16. Forte del parziale costruito sul finire del quarto, l’Acea decide di aumentarlo nella seconda frazione, dove i rossoblu giocano al limite della perfezione. I ragazzi di coach Spinello mettono su un parziale complessivo di 19-0 che li porta dal 16-10 del 1° quarto al 16-29 di metà secondo. Con il pallino del gioco in mano l’Acea gestisce il vantaggio accumulato, rispondendo agli assalti dell’Olimpia e andando al riposo lungo sul 30-39. Dopo un secondo quarto di marca Virtus, l’avvio della terza frazione è a tinte gialloblu. I padroni di casa tornano a contatto fino a -1, e a complicare le cose per l’Acea ci si mette anche l’espulsione di capitan Bianchi. I virtussini giocano con tenacia, ma devono cedere ai fiorentini che tornano a prendersi il vantaggio sul 47-46, che allungano fino al 55-49 della terza sirena. Gli sforzi della Virtus di rimanere attaccata alla partita vengono vanificati da Legnaia, che trova il canestro con continuità. L’Acea invece, dopo un buon primo tempo offensivo, inizia a litigare con il ferro, situazione che permette ai padroni di casa di portare a casa il successo per 74-59.

Virtus Siena

Posta un commento

0 Commenti