Header Ads Widget

C Silver: Bama, rimonta incompiuta a Carrara (89-82)


AUDAX CARRARA 89
BAMA ALTOPASCIO 82
(32/24; 49-37; 74-59; 89-82)
Arbitri: Zanzarella e Profeti
AUDAX: Mezzani 20, Riccardi 21, Tealdi 11, Suliauskas 23, Stagnari 2, Bagalini 12, Lorenzi, Menconi, Plipia.All. Cristelli
BAMA: Doveri 10, Pinzani 0, Pellegrini 7, Creati F. 16, Bini Enabulele 5, Salazar 10, Lorenzi 22, Del Frate 8, Ponzo, Gueye 4. All. Giuntoli
La ruggine accumulata nel lungo stop, con molti allenamenti annullati o affrontati in 5/6 elementi, condannano il Bama ad una, meritata, sconfitta a Carrara. Ci sarebbe da menzionare anche gli assenti ma sarebbe troppo semplicistico. Onore al merito agli avversari che al completo e molto più in palla a livello fisico e tattico, hanno sciorinato un'ottima prestazione a livello balistico, con alta intensità. Il tutto favorito dai rosablu fuori dal match già dai primi minuti, che hanno aggredito chi non andava aggredito (su tutti Suliauskas e Mezzani), lasciando invece metri di spazio a chi non andavano lasciati (leggi Tealdi). La mancanza di punti di riferimento (Carrara senza un centro di ruolo) hanno creato molti problemi ai quintetti classici del Bama. La cartina tornasole é un primo quarto caratterizzato da una difesa altopascese colabrodo con 32 punti concessi. La seconda frazione é la fotocopia della prima. Suliauskas, immarcabile da chicchessia nell' uno contro uno in in C Silver, batte costantemente il suo uomo in penetrazione per servire assist al bacio, sia nel mid-range che sull'arco. Il tutto con i rosablu costantemente mal posizionati. Il Bama si affida a Creati e a poco altro in questo frangente. C'é anche il debutto di Gueye. 49-37 all'intervallo ed é palese che con questo andazzo l'imbarcata sia dietro l'angolo. Tealdi é fuori per 3 falli ma Carrara non ne risente, trovando anche un paio di triple senza senso da parte di Mezzani. Il Bama prova a reagire ma le gambe sono appannate. Suliauskas continua a fare quello che vuole in penetrazione ed anche la lotta a rimbalzo e di marca carrarina. -15 (74-59) sulla terza sirena che diventa subito -17. A 7'39" dalla fine, sul -16, coach Giuntoli opta per una difesa 3-2 che cambia il volto del match. Suliauskas, non avendo più l'avversario di turno da saltare, va in difficoltà e l'area colorata, finalmente presidiata a dovere, é frutto di 4 palloni recuperati a fila. Inizia lo show dall'arco dei rosablu, prima con Salazar, poi con un 2 su 2 di Doveri, il tutto condito da 4 logo-triple di Lorenzi. Altopascesi a -5 (83-78) a -3'43". Partita riaperta. C'é però una castroneria clamorosa da parte del Bama in contropiede. Carrara punisce (85-78) con un assist puramente casuale, finalizzato da Riccardi. Sull'azione successiva c'é un fallo su un tiro dall'arco di Lorenzi. L'ala altopascese fa solo 1 su 3 (85-79). Atra palla recuperata ma c'é un contatto non fischiato su Del Frate in contropiede. Il match finisce. Carrara vince con merito. Mercoledì rosablu a Siena, sponda capolista Costone, per il recupero della 14esima giornata. Un match che richiede doverosamente più concentrazione ed applicazione. Da parte di tutti, nessuno escluso.

Bama NBA Altopascio

Posta un commento

0 Commenti