Header Ads Widget

Un Brusa Us Livorno ridotta ai minimi termini, gioca una signora partita sul campo della capolista


Un Brusa Us Livorno ridotta ai minimi termini, gioca una signora partita sul campo della capolista, con determinazione, cuore, coraggio e voglia di far bene. Alla fine vince Siena 74-60, ma il passo avanti è di quelli che si avvertono. L'analisi di coach Marco Pistolesi: «Abbiamo fatto una partita onesta e dignitosa. Loro avevano recuperato tutti gli effettivi (tranne Bruttini), e sono una squadra da C Gold, non a caso prima in classifica. Noi avevamo Fiore con la febbre post vaccino ancora addosso. Bernardini e Vukich alla prima partita stagionale, siamo arrivati in otto, con loro tre in panchina. Non nelle condizioni ottimali dunque. Ma siamo stati nel gioco con personalità, abbiamo eseguito il piano partita in maniera attenta, con intensità, ci abbiamo provato. Qualcosa abbiamo sbagliato, e abbiamo preso tre o quattro canestri non esattamente nelle corde degli autori. La vittoria di Costone è meritata. Forse potevamo essere più vicini nel finale. Se avessimo perso non di 14, ma di 7 sarebbe stato più giusto. Il lavoro fisico che la squadra ha fatto in questo periodo, recuperando quello che era mancato precedentemente, ha dato risultati. La squadra ha gambe, adesso l’imperativo è migliorare tecnicamente. Ho visto buone cose in attacco, contro una difesa fisica come quella dei padroni di casa, non era facile trovare tempi e giuste spaziature. La squadra si è passata la palla, con buoni ribaltamenti. Un altro mattoncino di crescita, dopo la prestazione con Valdera, deve essere presa come incoraggiante per il prosieguo. In settimana abbiamo prima Fucecchio e poi Montale, e qui dobbiamo dare continuità alle prestazioni, certo, ma anche cominciare a raccogliere qualcosa. Perché giocare bene, non fa classifica». Tabellino: Bernardini 2, Fiore 10, Ghezzani 6, Locci 2, Lulli 13, Pantosti 14, Spinelli 13, Vukich. All. Pistolesi. Ass. Tonarini.

US Livorno Basket

Posta un commento

0 Commenti