Header Ads Widget

Un Golfo cinico e a tratti bello espugna Pavia


Successo pesante che rilancia i gialloblu; col commento di coach Friso
Per il Basket Golfo successo meritato a Pavia, vittoria che può rilanciare i gialloblu in ottica playoff. Vittoria molto larga, ma più sofferta di quanto dica il punteggio, infatti Piombino parte forte ed trova già il più 9 in avvio di gara, con precisione quasi chirurgica dalla distanza e un Eliantonio versione NBA, 12 punti già nel primo quarto, dove spiccano anche un paio di zampate di Paolin e una bomba di Tognacci. Ma negli ultimi minuti del quarto, Pavia si rifa’ sotto, con un Calzavara che prova quasi da solo a fare la differenza, riportandosi a meno uno, ci pensa ancora Eliantonio allo scadere con la specialità della casa, il fade away, a rimettere un margine superiore fra i gialloblu ed i locali, 18 a 21 al primo riposo. Ad inizio secondo quarto con Eliantonio in panca a rifiatare, Pavia ne approfitta, recuperando e sorpassando al minuto 13. A far respirare Piombino le ritrovate bombe ignoranti di capitan Bianchi e nel finale di gara, Venucci, che fino ad allora non aveva inciso più di tanto, sale in cattedra e con un paio di assist di pregevole fattura, manda a segno Mazzantini ed Eliantonio e nei secondi finali mette una difficile bomba, per il più 6 al riposo, 38 a 44. Bomba replicata in avvio di terzo quarto, che seguendo quella di Eliantonio, porta Piombino sul più 10. I gialloblu sono lanciati e Pavia sembra accusare la fatica, una bomba di Mazzantini al minuto 28, per il più 15, sembra mettere la parola fine sul match. Ma ancora una volta, l’uscita dal campo di Eliantonio per recuperare energie, costa cara ai gialloblu, che subiscono un break di 10 a 0 fra il terzo parziale, finito 52 a 62 e il quarto e la partita si riapre. Ancora toccasana per il morale, la bomba di Bianchi, la terza su 5 tentativi, per il nuovo più 8, ma un super Calzavara, con tre centri consecutivi firma il meno 2, 65 a 67, a poco meno di 6’ dal termine. Nel momento più delicato del match, dopo il più 4 in slalom di Paolin, lo 0 su 2 di Calzavara e la bomba sbagliata da Rajacic, dopo rimbalzo offensivo, è ancora Venucci ad ergersi a protagonista, con una bomba importantissima e difficilissima, che ricaccia indietro i pavesi, che dal quel momento usciranno completamente dal match, segnando solo due punti nel resto del quarto, Piombino invece dilaga, chiudendo sul 67 a 92 e ribaltando così anche la differenza canestri.
Piombino freddo e cinico, che non si lascia abbattere nemmeno dai momenti negativi, grande prestazione di squadra, micidiale l’asse Venucci/Eliantonio, con il secondo che fa il suo best in maglia Golfo, con 28 punti, fa piacere il ritorno al canestro da tre di Bianchi. Vittoria che porta Piombino a quota 14 in classifica, con i playoff vicini, ma sempre alta la tensione, perchè restano vicini ancora anche i playout.
Le parole di coach Friso nel dopo match: “ Come avevi giustamente segnalato nella presentazione della partita, ci potevano essere scenari diversi post covid a Pavia. Uno dei due è stato rispettato, non abbiamo trovato una squadra in buone condizioni, che ha recuperato all’ultimo alcuni dei suoi migliori giocatori e noi però ci siamo fatti trovare pronti. Ancora una volta abbiamo avuto un discreto equilibrio, non per tutti i quaranta minuti, non allenatori non siamo mai contenti, ma per noi avere quaranta minuti di continuità difensiva non è sempre possibile, però per buoni tratti della gara, abbiamo seguito il piano partita. Siamo stati attenti, sulle ricezioni in post basso e sulle penetrazioni dei lor esterni, che sono molto forti dal punto di vista fisico. Devo essere sincero, loro ad un certo punto si è visto che hanno finito la benzina, però devo altrettanto costatare, che noi abbiamo giocato con buona lucidità, anche nel momento di piccola crisi, quando loro si sono avvicinati a meno due, abbiamo fatto le cose giuste in attacco, abbiamo avuto il buon apporto di tutti e abbiamo dimostrato ancora una volta che se a questa squadra entra il tiro da tre punti, si allarga l’area e si gioca un'altra pallacanestro, complicando la vita ai nostri avversari dal punto di vista difensivo. Due punti buoni e abbiamo anche ribaltato la differenza canestri, comunque in questo momento non voglio pensare a nient'altro che a fare punti, per toglierci dai bassifondi della classifica, ma è un buon segnale anche questo.”

Basket Golfo Piombino

Posta un commento

0 Commenti