Header Ads Widget

B femminile, la Gea difende bene e limita il passivo con Baloncesto


Gea Grosseto-Baloncesto Firenze 37-59
GEA GROSSETO: Nermettini 4, Cipolletta, Vallini 8, Bellocchio 9, De Michele 2, Perillo 4, Lambardi, Faragli 6, Federica Simonelli 4, Valentina Simonelli. All. Luca Faragli.
BALONCESTO: Goracci 5, Fatighenti, Rossi, Casconi 3, Trucioni 7, Losi 4, Borelli 4, Diouf 6, Donadio 14, Corsi 15. All. Venturini.
ARBITRI: Dori di Laterina e Pierallini di San Giovanni Valdarno.
PARZIALI: 5-19, 10-35; 25-49
Prosegue la crescita delle ragazze della Gea Grosseto, superate sul parquet di via Austria dal Baloncesto Firenze (37-59), ma con un bottino di punti subiti ancora una volta inferiore a sessanta. La difesa grossetana ha limitato la temuta Corsi, pivot di 195 centimetri, che ha segnato otto punti nel primo quarto, realizzandone solo sette nei rimanenti periodi, a causa dell’asfissiante marcatura di Chiara De Michele ed Erika Lambardi. La Gea è andata all’intervallo sotto di 25 punti, ma nel secondo tempo ha accorciato leggermente le distanze con un parziale di 27-24, grazie ad un attacco più preciso e a una bella difesa. Nella formazione maremmana si è rivista a buoni livelli Teresa Vallini con 8 punti (4/7 al tiro), anche se la miglior realizzatrice è stata a capitana Bianca Bellocchio, con 9 punti (2/7), dei quali sette nel terzo quarto. Negli ultimi dieci minuti tra le protagoniste la giovanissima Giulia Faragli con sei punti. Il coach Luca Faragli vede il bicchiere mezzo pieno: «Stiamo andando sempre meglio; abbiamo fatto un passo avanti in ottica playout. Abbiamo fatto qualcosa in più rispetto alle altre gare: De Michele e Lambardi hanno tenuto bene la pivot Corsi, Valentina Simonelli, tornata in campo dopo quattro anni di assenza mi è piaciuta per la grinta e l’agonismo. Bene Teresa Vallini da fuori e bello l’ultimo quarto di mia figlia Giulia».

Gea Basketball Grosseto

Posta un commento

0 Commenti