Header Ads Widget

Cantini Lorano Srl Olimpia Legnaia – Basketball Club Lucca 70 – 67


Vittoria fondamentale della Cantini Lorano srl Olimpia Legnaia che batte Lucca 70-67 e si mette alle spalle un mese di gennaio avaro di soddisfazioni. Ancora priva di un giocatore chiave come Daniele Del Secco, Legnaia ha fornito una bella prova di maturità, sotto tutti i punti di vista.
SERIE C GOLD TOSCANA – 19ª GIORNATA
Sabato 6 Febbraio 2022 @ PalaFilarete di Firenze
OLIMPIA LEGNAIA – BASKETBALL CLUB LUCCA 70-67
(16-13, 34-26, 50-48, 70-67)
CANTINI LORANO SRL OLIMPIA LEGNAIA Gobbato 22, Nikoci 8, Catalano 6, Scampone 6, Riboli 4, Nardi 8, Baldinotti 6, Susini 4, Guzzon 3, Andrei 3, Pazzagli ne, Mpeck ne. Coach: Zanardo Ass. Armellini e Soldaini
BASKETBALL CLUB LUCCA Benini 17, Lippi 12, Barsanti 7, Simonetti 5, Vona 4, Russo 10, Pierini 9, Landucci 3, Pierecchini ne, Balducci ne, Burgalassi ne, Cattani ne. Coach: Tonfoni Ass. Pizzolante e Nalin
Parziali: 16-13, 34-26, 50-48, 70-67.
Arbitri: Uldanck di Pisa e Mattiello di Buggiano (PT)
Il primo quarto vede un protagonista assoluto in campo: Nikoci. Il lungo nazionale albanese che veste la maglia di Legnaia fa la voce grossa nel pitturato e stoppa in più circostanze le offensive dei lucchesi. Bravo pure a smarcarsi nell’area avversaria, è suo il canestro del 4-4 a 6’04”. Squadre in campo con il medesimo atteggiamento difensivo: Legnaia difende a uomo, Lucca pure. I gialloblu, però, attaccano meglio, con un giro palla più rapido. Da qui viene fuori il 16-13 con cui si chiudono i primi 10 minuti di gioco. Lucca si complica la vita la da sola in avvio di secondo quarto. Tante le palle perse dai biancorossi in questa fase di gioco. Legnaia ne approfitta: tripla di Gobbato a 7’07” e tabellone che segna 19-15. Ancora Gobbato dalla lunga distanza a 2’25”: 27-21 e coach Tonfoni chiama timeout. Lucca chiude la seconda frazione di gioco, come l’aveva iniziata, cioè in difficoltà. Squadre negli spogliatoi sul 34-28. Il terzo quarto si complica subito per i ragazzi di coach Zanardo: a 7’36” sul 40-32 i gialloblu esauriscono il bonus. Ora la gara si fa nervosa. A rimanere lucido è Benini, che tiene Lucca in partita con i suoi canestri. A 3’09” coach Tonfoni butta dentro Landucci. Il giovane classe 2004 gioca solo 8 minuti, ma sono 8 minuti da protagonista assoluto. Impiegato nel ruolo di play, non solo riesce a organizzare bene la manovra d’attacco lucchese, ma, in fase difensiva, mette in seria difficoltà i portatori di palla gialloblu. È anche merito suo se Lucca recupera terreno, accorciando nel finale di parziale con 4 consecutivi del solito Benini. Tabellone sul 50-48 a fine terzo quarto. La partita si decide nel quarto quarto. A 7’13”, sul 52-52, Nikoci viene espulso per aver commesso il 2° fallo antisportivo. Susini lo sostituisce benissimo, ma soprattutto è bravo coach Zanardo a tenere tranquilla tutta la squadra in questa fase decisiva. Passano 20″ e, sul 52-53 Landucci esce per 5 falli. Sarà un caso (o forse no), ma da questo momento l’inerzia della partita torna a favore di Legnaia. Subito tripla di Guzzon: 55-53. Si arriva in perfetta parità fino a 1’25” dalla sirena: 65-65 sul tabellone quando coach Tonfoni chiama timeout. A 1’03” Lucca perde palla nella propria metà campo, assist di Gobbato per Nardi che corre verso canestro e segna: 69-67. Lucca non riesce più a organizzare un attacco efficace. Vince Legnaia, più fredda, più lucida nei momenti decisiva. Il prossimo impegno per l’Olimpia è fissato per domenica 13 febbraio a San Giovanni Valdarno. Una partita da affrontare con la stessa solidità mentale con cui è stata giocata la gara con Lucca.

Olimpia Legnaia Basket Firenze

Posta un commento

0 Commenti