Header Ads Widget

Endiasfalti vs Gema Montecatini


Domenica ore 18, al Capitini, Agliana ha una sfida sulla carta impossibile. Per la bravura dei termali, imbattuti da 16 partite consecutive, per la non continuità di Agliana, per il nuovo pivot Bruno che dovrà adattarsi agli schemi di coach Mannelli (dobbiamo concedergli tempo), per Tuci che deve ancora trovare la condizione e per molti giocatori che devono ancora ritrovare il ritmo partita dopo il covid. Partita persa in partenza? Assolutamente no: è tutta da giocare. Endiasfalti contro Gema Montecatini non si può raccontare solo con i numeri: sono tutti a favore degli ospiti, ma Agliana si è dimostrata spesso grande con le grandi e piccola con le piccole e spesso ha messo più del cuore in match complicati come questo…
Capitan Nieri che partita ti aspetti?
“Domenica ci aspetta una partita molto complicata e, per molteplici aspetti, probabilmente una delle più difficili affrontate fino a questo momento. Prima di tutto si tratta di un derby e, come ormai ben sappiamo in questa stagione, son sempre partite che hanno di per sé un'atmosfera particolare sia per i giocatori che per i tifosi in tribuna, poi affrontiamo la prima della classe, imbattuta da ben 16 partite consecutive e già questo dice tutto sulla qualità dei nostri avversari e delle difficoltà che potremo trovare. Dal canto nostro scenderemo in campo senza alcun timore reverenziale, cercando di limitare il più possibile il loro talento e la loro capacità di giocare di squadra, approfittando dei momenti favorevoli che la partita ci presenterà per provare a mettere in difficoltà Montecatini, un po' sulla falsa riga della partita di andata dove riuscimmo a rimanere attaccati nel punteggio per lunghi tratti del match (- 6 a 6' dalla fine della partita con palla in mano), evitando il più possibile di ripetere quei passaggi a vuoto che non ci permisero di lottarcela fino alla fine.”
È arrivato Bruno, come si sta integrando?
“ L'arrivo di Lorenzo ha dato sicuramente entusiasmo a tutti quanti e ne avevamo bisogno dopo la brutta prestazione di domenica a Pisa; si è subito integrato all'interno della squadra anche perché conosceva la maggior parte dei giocatori e questo ha reso sicuramente più semplice la sua integrazione anche da un punto di vista tecnico sul campo. Le qualità tecniche come giocatore sono sotto gli occhi di tutti, basta anche solo leggere la sua storia cestistica per capire di che giocatore parliamo. Dovremo essere bravi noi come squadra a cercare di inserirlo all'interno del nostro sistema di gioco, a coinvolgerlo il più possibile fin dalle prime partite e sono convinto che Lore potrà esprimere così al meglio tutto il suo potenziale.”
Agliana se vuole sperare di agganciare i playoff deve essere più continua…
“Eh...effettivamente questa sembra un po' un'amara verità. Dopo la bella prestazione contro La Spezia siamo andati a Pisa sbagliando completamente l'approccio alla partita (merito ovviamente anche dei nostri avversari), però questo sembra un po' il leitmotiv della nostra stagione, dove riusciamo a tirar fuori ottime prestazione contro le squadre che ci precedono in alto in classifica (vedi la vittoria di La Spezia, ma anche le due buone prestazioni con le due compagini di Montecatini), ma al tempo stesso ci sciogliamo e non riusciamo a ripetere le stesse buone prestazioni contro squadre del nostro pari valore (vedi le sconfitte di Montevarchi, Lucca e di Pisa). Sicuramente questa mancanza di continuità è uno dei nostro problemi principali della stagione e la classifica ne sta risentendo veramente tanto. Dobbiamo riuscire a capire il perché di tutto ciò e risolvere questo problema, ora che entriamo nella parte finale di stagione dove ogni partita sarà decisiva per poter risalire in classifica e raggiungere magari i tanto agognati play off”.

Lorenzo Mossani
Addetto stampa Pall. Agliana 2000

Posta un commento

0 Commenti