Header Ads Widget

Gema, con Arezzo arriva la diciottesima vittoria consecutiva


GEMA MONTECATINI BATTE ANCHE AREZZO (75-67) E SI CONFERMA IN TESTA ALLA C GOLD
Gema Montecatini Basket – Amen Scuola Basket Arezzo 75-67
MONTECATINI: Molteni 4, Ghiarè 2, Neri 7, Marengo 32, Rasio 17, Bruni 10, Konatè 3, Cei, Lai, Leone. All.Ghiarè.
AREZZO: Ghini 9, Rossi 6, Provenzal 5, Cutini 13, Giommetti 6, Cresti 11, Ndaw 10, Castelli 7, Calzini, Maghelli NE, Brandini NE. All. Evangelisti.
Arbitri: Biancalana e Montano.
Note: parziali 24-11, 41-25, 60-45.
Una Gema dalle rotazioni ridotte non perde lucidità anche contro una squadra ben costruita e difensivamente solida come Arezzo: nel recupero della quindicesima giornata, è arrivata un'altra vittoria, 75-67 al Palaterme, con qualche patema d'animo nel finale (ospiti tornati a -4) dopo aver avuto anche 24 punti di vantaggio a metà della terza frazione (55-31). In classifica c'è il primo posto a quota 36 al pari degli Herons. Senza Zampa, squalificato per due turni dopo l'espulsione di Agliana (respinto il ricorso d'urgenza presentato dalla società), con Spagnolli ancora indisponibile, il trascinatore è stato il capitano Fernando Marengo, autore di 32 punti con tante triple in sequenza per l'allungo che ha portato Gema oltre i 15 punti di vantaggio già all'intervallo. Il break di 12-2 confezionato dalla Gema nel primo parziale spinge i rossoblù sul 24-11, che diventa +15 con l’appoggio al vetro vincente di Rasio, ancora raddoppiato dai lunghi avversari, come era accaduto anche ad Agliana. Coach Del Re inizia a inserire i giovani, Cei e Leone, oltre a Konate, e così gli ospiti spinti da Giommetti piazzano un break di 10-2 tornando a tre possessi di distanza. Marengo capisce di dover fare qualcosa e le sue triple riportano la Gema fino al +17 con il suo tabellino che parla già di 18 punti al 20'. Gema non molla la presa nel terzo periodo, ma un infortunio a Molteni (scarpata in testa) accorcia ulteriormente i cambi a disposizione di Del Re: Marengo è indemoniato, sul -24 Arezzo prova a scuotersi con Cresti e Cutini, e un antisportivo a Bruni permette agli ospiti di ricucire fino al 58-43 della terza sirena. Il parziale degli ospiti fra terzo e quarto periodo matura fino al 6-0 con i 4 punti consecutivi di Ghini. Neri risponde con il gioco da tre punti ma la situazione si complica improvvisamente per la Gema quando lo stesso numero 33 è costretto a uscire per cinque falli dopo un fischio in attacco. Gli ultimi minuti sono per cuori forti, con Arezzo che approfitta della verve di Ghini (5 punti consecutivi) per tornare sotto i dieci di scarto: alcuni falli rossoblù consentono ad Arezzo di riportarsi ancora più sotto dalla lunetta. Sul +4 Gema non si spaventa forse ma non si scompone, ed è ancora Marengo, assieme al connazionale Rasio a trovare i punti della tranquillità con due canestri di importanza capitale. Il Palaterme può esultare per la diciottesima vittoria consecutiva e attendere la prossima sfida casalinga di domenica contro Lucca.

Matteo Baccellini
Ufficio Comunicazione - Gema Montecatini

Posta un commento

0 Commenti