Header Ads Widget

Gema soffre per oltre 35 minuti, ma passa a Pisa: 15° vittoria di fila


GEMA ALLA QUINDICESIMA VITTORIA CONSECUTIVA: MA CHE FATICA A PISA (79-88)
CUS PISA – Redini 5, Fiorindi 5, Buonasera ne, Italiano 18, Sciamanda ne, Regoli F. 7, Lazzeri 12, Siena 19, Franceschi ne, Regoli Fr. 2, Quarta 11. All.: Angiolini.
GEMA MONTECATINI – Rasio 25, Konate 7, Molteni 18, Neri 15, Ghiarè 3, Zampa, Cei F., Bruni 16, Spagnolli 4, Marengo ne, Leone ne, Lai ne. All.: Del Re.
ARBITRI: Rinaldi di Livorno e Pierallini di San Giovanni Valdarno.
PARZIALI: 24-15, 40-34, 59-62.
L'approccio non è stato giusto e nemmeno l'atteggiamento difensivo per lunghi minuti, ma alla fine Gema Montecatini è riuscita a ribaltare l'inerzia dell'incontro portando a casa la quindicesima vittoria consecutiva in C Gold, che vale il primato per il momento solitario, in attesa del recupero tra Valdisieve e Herons di mercoledì. Le bombe di Siena, la solidità di Lazzeri e l’estro di Italiano hanno creato seri problemi ad una Gema subito sotto 15-5 dopo pochi minuti, con coach Del Re costretto anche a un triplo cambio simultaneo (Zampa, Konate e Spagnolli dentro) e scivolata addrittura fino a -14 (31-17 al 14’) nel momento più buio, ma che ha saputo piano piano risalire grazie alla lucidità di Bruni, a un positivo Konate in area colorata e alla solidità di un Rasio comunque non al top. Il break di 2-8 nel finale di seconda frazione ha ricucito lo strappo (da 38-26 a 40-34) permtetendo alla Gema di andare negli spogliatoi con un divario accettabile da recuperare. A conti fatti la sfida si è decisa nella terza frazione, dopo che Gema era tornata a -2 prima di precipitare di nuovo sul 50-40 sotto i colpi di Italiano, immarcabile a tratti, e soprattutto di Siena, autore di 6 triple in una prova da cecchino di razza prima dei suoi cinque falli. A quel punto Bruni, sempre un maestro di basket, Rasio e soprattutto il play canturino Molteni hanno riscritto la storia del match fino al 53-52 e poi al sorpasso a quota 55, prima della bomba sulla terza sirena di Neri (59-62). Il tutto senza poter contare su capitan Marengo, fermo per i problemi al polso che lo hanno condizionato per tutta la settimana. Sempre Molteni ha trovato i punt dell'allungo sia da 2 che da 3 fino al 63-72 che comunque un combattivo Cus ha rintuzzato fino al -3 firmato da Lazzeri. Ancora una tripla di Lorenzo Neri ha chiuso poi i giochi consegnando la vittoria nelle mani di una Gema che si gode i due punti ma non una prestazione convincente da capolista, in attesa di preparare al meglio la partita con Montevarchi di domenica prossima.

Matteo Baccellini
Ufficio Comunicazione - Gema Montecatini

Posta un commento

0 Commenti