Header Ads Widget

Il Bama espugna il campo della Libertas Liburnia Livorno (86-70)


LIBURNIA LIVORNO 70
BAMA ALTOPASCIO 86
(26-21; 41-40; 61-69; 70-86)
Arbitri: Forte e Terranuova
LIBURNIA: Pardini, Martelli, Brunelli, Marrucci 13, Ristori 16, Mannucci, Bonciani 4, Bellavista 17, Paroli, Baroni, Tassara, Ferretti. All. Pardini
BAMA: Creati F. 13, Pellegrini 7, Del Frate, Pinzani, Bini Enabulele 23, Creati M. 7, Gueye 5, Salazar 12, Lorenzi 14, Doveri 5. All. Giuntoli
Il Bama torna dal ristrutturato PalaBastia di Livorno (molto bello, peccato per le tribune che impongono il binocolo) con due punti in bauliera. Lo fa allungando nella ripresa, dopo aver sofferto per lunghi tratti nella prima parte di gara. I padroni di casa hanno infatti iniziato alzando il ritmo, e questo era messo in preventivo, ma al contempo tirando da 3 punti con percentuali degne di un altro team in riva al mare, che però si trova in una baia della California. I vari Brunelli, Bellavista (ottima prova balistica) e Ristori sono in fiducia e colpiscono a ripetizione. Il Bama invece gioca troppo compassato, trovando soluzioni non ottimali e sbagliando a volte da sottomisura. 7 a 2 che diventa 12-5 e poi 22-15 per i labronici. Marrucci é ben contenuto ma procura scarichi al bacio per il tiro dei compagni. L'inerzia del match cambia di brutto quando i rosablu passano a zona, disinnescando i giochi avversari. Anche se esce Salazar per due falli ed il tiro dall'arco, arma altopascese, non entra. Ci pensano Lorenzi, i fratelli Creati e soprattutto un Bini Enabulele che sforna una prestazione, agganciandoci al recente Festival di Sanremo, da "brividi...brividi...brividi". Per lui alla fine 23 punti (carrier high) e 16 rimbalzi. 26-21 al primo fischio. Prima una tripla di Marco Creati poi un appoggio di Pellegrini danno il primo sorpasso rosablu (37-38) ma un and-one di Marrucci chiude sul 41-40 il match all'intervallo. Ripresa e Pardini pesca dal mazzo una zona 1-3-1 che però diventa un boomerang. Sono 2 triple di Lorenzi e due di Salazar a dare il +8 al Bama. Risponde Brunelli ma sulla terza sirena Lorenzi piazza una logotripla dal quartiere Venezia. +8 Altopascio (61-69) e i rosablu, trascinati da un Bini Enabulele signore degli anelli, allungano con costanza. I gialli locali sono un po' in debito di ossigeno. Coach Pardini tenta anche una box and one su Salazar, ma Gueye oscura la vallata in difesa (10 rimbalzi), Filippo Creati colpisce in esitation, Doveri e Pellegrini puniscono con triple angolari. Gap in doppia cifra. Game, set and match.

Bama Altopascio

Posta un commento

0 Commenti