Header Ads Widget

Il Golfo vince a Borgomanero e si candida per i playoff

Piombino vendica la sconfitta dell’andata e fa tris (le parole di Friso)
Contro un Borgomanero che è lontanissimo parente di quello visto a Piombino, basti vedere le percentuali di tiro, 36% da due, 22% da tre e 44% ai liberi, basta un Golfo a corrente alternata, per portare a casa una facile vittoria. I gialloblu partono malissimo, mani fredde e un 33% al tiro nel primo quarto, che consente ai locali, pur sbagliando molto anche loro, di condurre anche di 6 punti, 10 a 4 dopo 3 minuti e mezzo, anche grazie ad un nettissimo dominio sotto le plance, con 17 rimbalzi di cui 6 offensivi, contro i soli 8 di Piombino. Nella seconda parte di quarto va meglio, anche grazie ai canestri di Paolin e Eliantonio, serata perfetta per lui al tiro, con 8 su 8 dal campo e non solo. I due sembrano quelli già più in clima partita e così Piombino gira dalla sua il punteggio a fine quarto, 17 a 18. L’inizio del secondo è sulla falsariga di quello del primo, anzi Borgomanero fa ancora peggio, segnando i primi due punti dopo 4 minuti e mezzo, ma Piombino non ne approfitta, non andando oltre il più 7. Al minuto 17, due zampate degli ospiti, li riportano a meno uno, i gialloblu che fino a quel momento avevano 0 su 8 da tre, si ricordano però di essere buoni tiratori e ne mettono tre di fila, con Eliantonio, Venucci e Paolin e con lo stesso Venucci che, in penetrazione, chiude un parziale di 11 a 0 per il più 12, vantaggio sul quale si va al riposo lungo, sul 25 a 37. Nel terzo un paio di bombe di Eliantonio e Venucci, consentono al Golfo di tenere a distanza un College, che ci prova ancora e nella seconda metà del quarto, al minuto 28, il play firma il più 18. Nel finale di terzo, un leggero calo di tensione dei piombinesi e un innalzamento dell’intensità difensiva da parte dei locali, consentono il riavvicinarsi, fino a meno 14, all’ultimo riposo, 45 a 59. Borgomanero prova ad insistere con quei ritmi e per qualche minuto mette paura ai gialloblu, risalendo più volte a meno 11, ma un paio di bombe di Venucci, per il più 20, a cavallo della metà del quarto finale, spengono gli ardori dei padroni di casa. Il finale è in assoluto controllo e da anche spazio all’ingresso di Mezzacapo, che festeggia mettendo subito una bomba. La partita si chiude sul 83 a 64 e Piombino sfata il tabù della terza vittoria consecutiva, piazzandosi al settimo posto in classifica e rientrando a pieno titolo in lotta per un posto ai playoff.
Felice Friso dopo il match, per la vittoria e per aver sfatato questo tabù, queste le sue parole: “Siamo riusciti a tamponare nel primo quarto la loro energia, contenendo inizialmente i danni e poi iniziando a difendere bene sul perimetro, dando anche pochi sbocchi spalle a canestro. Non siamo stati bravi a trasformare i molti rimbalzi difensivi, in buone ripartenze, ma in ogni caso siamo riusciti a chiudere i primi due quarti sopra di 12. Poi nel terzo quarto abbiamo preso in mano la partita e messo il sigillo della vittoria, che poteva essere un po’ più larga, se non ci fossimo fatti irretire dal loro aumento di pressione in tutte le zone del campo, ma oggi l’importante era vincere, visto che comunque era la terza partita in otto giorni. Ora siamo in questo gruppone in lotta per le ultime piazze playoff, consapevoli che se riusciamo a difendere bene sul perimetro ce la possiamo giocare con tutti. Ora ci aspetta una grande partita, domenica prossima contro Legnano, speriamo che il pubblico risponda, come nelle ultime partite in casa e ci dia una mano, perché questa squadra, con fiducia, potrebbe fare un percorso importante, verso i playoff, ma senza mai scordarsi nemmeno chi ci sta dietro.”
Cipir College Borgomanero - Solbat Piombino 64-83 (17-18, 8-19, 20-22, 19-24)
Cipir College Borgomanero: Alessandro Ferrari 16 (4/12, 2/5), Igor Jovanovic 13 (3/4, 2/7), Alfredo Boglio 9 (2/3, 1/7), Curtis Nwohuocha 7 (3/7, 0/0), Loro Andrea 6 (3/3, 0/4), Matteo Airaghi 5 (1/8, 0/1), Maurizio Ghigo 5 (0/3, 1/6), Riccardo Attademo 3 (0/3, 1/2), Andrea Cecchi 0 (0/1, 0/0), Khadim Diouf 0 (0/0, 0/0), Francesco Ferrari 0 (0/0, 0/0), Francesco Piscetta 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 25 - Rimbalzi: 48 17 + 31 (Matteo Airaghi 17) - Assist: 11 (Alessandro Ferrari, Alfredo Boglio 3)
Solbat Piombino: Mattia Venucci 23 (5/12, 4/6), Giacomo Eliantonio 22 (6/6, 2/2), Francesco Paolin 16 (4/6, 1/6), Camillo Bianchi 8 (2/3, 1/4), Saverio Mazzantini 7 (3/5, 0/3), Giovanni Mezzacapo 3 (0/0, 1/1), Federico Tognacci 2 (1/6, 0/2), Edoardo Persico 2 (1/2, 0/0), Niccolò Pistolesi 0 (0/0, 0/2), Edoardo Pedroni 0 (0/0, 0/0), Filippo Mazzella 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 15 - Rimbalzi: 39 2 + 37 (Giacomo Eliantonio, Francesco Paolin 8) - Assist: 15 (Mattia Venucci, Francesco Paolin 4)

di Stefanini Stefano

Posta un commento

0 Commenti