Header Ads Widget

La Gioielleria Mancini si aggiudica il derby ma quanta fatica!!!


I giovani pesciatini sfiorano il colpaccio
Torna il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli grazie all’aumento della capienza disposta recentemente dal Governo e non ci poteva essere occasione migliore di un derby. Monsummano parte subito con una bomba di Bellini ma Pescia passa in vantaggio grazie alle iniziative di Sene. Pescia è determinata e continua a trovare il canestro, la partita si mantiene in equilibrio (12-12 al 5’) poi una bomba di Chiti scuote il pubblico ma Menichini risponde con la stessa moneta. Sul finire del quarto Pescia trova i punti per chiudere il primo periodo in vantaggio grazie a Sene e Tarzan(17-20) L’inizio del secondo quarto è ancora di marca rosso-verde che allunga sul +8. Soriani da tre dà la scossa ai blu-amaranto ma i pesciatini non si lasciano intimorire e all’8’ il punteggio è sul 26-32. Monsummano è irriconoscibile e continua a litigare con il ferro e Pescia vola a +11 (28-39) grazie a Ghera e un Menichini scatenato. Soriani da tre fissa il risultato all’intervallo sul 32-41. Calderaro con sei punti consecutivi suona la riscossa monsummanese poi Bellini da tre per il -4 ma sull’altro lato Ciervo risponde con una bomba. Ancora Pescia che continua a giocare con intensità riportandosi a +11 (41-52 al 6’). Monsummano pazientemente stringe le maglie in difesa e risale a -3 grazie alle iniziative di Chiti e Calderaro. Navicelli per il -1 poi Calderaro per un insperato sorpasso (53-52). Una bomba di Lorenzi fissa il punteggio al termine del terzo quarto sul 56-53. Navicelli apre l’ultimo quarto imitato da Calderaro. Pescia trova una bomba da metà campo allo scadere dei 24” con Ciervo che li rianima e subito dopo Sene per il -1. Tutto da rifare a 5’ dal termine. Il punteggio non si schioda e a 120” dal termine le squadre sono ancora in parità. Calderaro per il +2 ma Sene impatta dalla lunetta a 44” dal termine. Monsummano perde palla in attacco per un’infrazione di passi ma Pescia non trova il tiro nei 24” a disposizione per il tiro. Monsummano ha la palla della vittoria in mano a 12” dal termine e Capitan Calderaro non sbaglia. Pescia ha il tiro della disperazione a 8 decimi dal termine ma il tiro parte dopo lo scadere.Monsummano si aggiudica il derby per 68-66. Prestazione in chiaroscuro dei monsummanesi che si lasciano sorprendere dai giovani di coach Ialuna che sfoderano una grandissima prestazione che avrebbe meritato di portare a casa la vittoria per la grinta e l’agonismo messo in campo. Alla fine ha prevalso l’esperienza grazie a un Calderaro in grande spolvero che ha condotto per mano i monsummanesi segnando 17 dei 19 punti del suo score nella seconda parte della gara.
Gioielleria Mancini Shoemakers 68
Cestistica Audace Pescia 66
Parziali: 17-20;; 32-41; 56-53
Gioielleria Mancini Shoemakers: Calderaro 19, Navicelli 9, Chiti 12, Tesi 6, Maccione 4, Bellini 9, Soriani 6, Lorenzi 3, Mignanelli, Guarducci ne. All.: Matteoni
Cestistica Audace Pescia: Bianucci ne, Alfieri, Romoli ne, Lorenzi 2, Ghera 5, Ulivieri, Mariottini, Ciervo 14, Sene 20, Sodini, Tarzan 7, Menichini 18. All.: Ialuna

Ufficio stampa Gioielleria Mancini Shoemakers Basket Monsummano

Posta un commento

0 Commenti