Header Ads Widget

Trasferta dal sapore amaro per il Bcl


La storia si ripete, dopo l’amaro in bocca lasciato dal finale casalingo contro gli Herons, ecco che la stessa situazione si ripete di nuovo in trasferta, contro l’Olimpia Legnaia. Tonfoni aveva promesso di volersela giocare fino in fondo e così è andata, ma non forse come in cuor suo aveva sperato: un match che anche questa volta si è deciso all’ultimo minuto dell’ultima frazione di gioco. La partita contro Legnaia poteva essere l’occasione per incamerare due punti in più ed invece andata sprecata, a causa di un brutto avvio di partita, con bassissime percentuali al tiro e una difesa che non è riuscita fino in fondo a fare il suo lavoro. Il miglior momento di gioco per il Bcl è il terzo quarto, quando l’ingresso di Landucci fa la differenza, il gioco diventa più redditizio, la difesa migliora, ed il quarto si chiude recuperando quasi tutto il differenziale, presentandosi ad inizio dell’ultima frazione di gioco, con solo due lunghezze di differenza. L’ultimo quarto è quello che fa registrare il maggior numero di canestri e in un continuo rovesciamento di fronti, le squadre si portano fino ad un minuto e qualche secondo dal termine sul 64 pari. Gli ultimi secondi sono totalmente gestiti dai padroni di casa, un Legnaia più cinico e determinato, si porta sul più 3 a 14 secondi dalla sirena, a nulla vale l’ultimo tentativo dei bianco/rossi che naufraga prima di riuscire ad entrare nel pitturato. La Partita Partita iniziata con grande ritmo, ma con bassissime percentuali, dopo i primi 5 minuti il Basketball Club è in vantaggio di una lunghezza 4/5. Una palla persa dai ragazzi di Tonfoni rilancia il gioco dei padroni di casa, che sfruttano al meglio la situazione portandosi sul 8/6, poi è Russo a riequilibrare la situazione, prima con un tripla e poi da sotto per l’11/11. Il finale di quarto vede salire sugli scudi l’Olimpia Legnaia, incitata dal suo coach e dal suo pubblico, provano lo strappo, prima con una bomba da tre e poi con due liberi arrivando a chiudere il primo tempino sul 16/13. Il match riprende, la palla gira veloce in campo i giri si sono alzati e non è sempre semplice giocare. I padroni di casa sembrano essere maggiormente a loro agio, mentre per il Basketball Club Lucca è una fase di gioco in cui il canestro avversario pare stregato, sono davvero molte le palle che dialogano con il ferro circumnavigandolo per poi tornare in campo; il tabellone segna 30/21 e due minuti per provare ad agganciare i padroni di casa. Landucci accorcia da tre, poi Lippi dalla lunetta per il 32/26 ad un gioco intero dalla sirena, che permette ai fiorentini di allungare di altri due punti, per un finale di quarto di 34/26. Il terzo quarto inizia sotto il segno di un ritrovato Benini, due su due dai liberi e poi da sotto altri due importanti punti, ma il Legnaia non è certo una squadra che stà a guardare, replica dall’area e poi conquista due liberi ristabilendo il più 8. Il ritmo della partita però è cambiato, Tonfoni gioca la carta Landucci, il giovane under 19 è chiamato ad organizzare l’attacco bianco/rosso, l’inerzia della partita cambia e ne scaturisce un ottimo quarto. Molte più azioni del Bcl arrivano a concretizzarsi, con la diretta conseguenza di accorciare sul Legnaia, i giallo/blu sono quasi disorientati, riescono ad arginare la spinta con una tripla di Gobbato per il 42/38, ma l’azione del Bcl si fa più insistente e con Benini e Russo sul filo di sirena raggiungono il meno 2, 50/48 e si va per l’ultimo quarto. Iniziano gli ultimi e decisivi minuti di gioco; un canestro per parte che mantengono inalterato la differenza sul tabellone. E’ Pierini che con un gioco da tre, per un canestro ed un fallo antisportivo subito, che determina l’espulsione di Nikoci, porta in vantaggio il Bcl, 52/53, poi ad annullare il momentaneo vantaggio è Guzzon che dall’area riporta avanti di una lunghezza la sua squadra. Barsanti accorcia da tre; il ritmo si è alzato; il match prosegue con continui ribaltamenti di fronte, con i padroni di casa che cercano di riprendere la testa, però, a spengere le velleità casalinghe ci pensa Russo, servito da Benini con una splendida bomba da tre. 64/64 e due minuti per giocarsi i due punti in palio, uno scenario che i ragazzi di Tonfoni hanno vissuto recentemente con la bruciante sconfitta casalinga. Il Gioco riprende con l’adrenalina ormai a livelli altissimi, 64/65 ad un minuto, poi in sequenza: pareggio sul 65 pari, di nuovo il Bcl in vantaggio 65/67, ed ancora parità 67/67, poin Olimpia Legnaia avanti, 69/67, infine un ultima azione sprecata a firma Bcl per l’overtime e Legnaia che fa l’ultimo viaggio in lunetta per chiudere il match sul 70/67.
Olimpia Legnaia – Basketball Club Lucca
16/13 – 34/26 – 50/48 – 70/67
16/13 – 18/13 – 16/22 – 20/19
Legnaia Guzzon 3, Pazzagli, Catalano 4, Susini 6, Baldinotti 4, Riboli 8, Nardi 8, Gobbato 22, Andrei 3, Mpeck , Nikoci 8, Scampone 6 All. Zanardo, Ass Armellini, Soldaini.
Bcl Lippi 12, Piercecchi, Barsanti 7, Russo 10, Benini 17, Vona 4, Landucci 3, Simonetti 5, Balducci, Burgalassi, Pierini 9, Cattani All. Tonfoni, Ass. Pizzolante, Nalin

Basketball Club Lucca

Posta un commento

0 Commenti