Header Ads Widget

Brutta partenza per la Gea a Pontedera nei playout di serie B


B.F. Pontedera-Gea Grosseto 71-31
PONTEDERA: Beconcini 2, Bartolini 7, Lorenzini 5, Rossi 7, Garbini 4, Daddi 10, Preziuoso 2, Conti 4, Capodagli 9, Vilardi 8, Puccini 2, Benedetti 11. All. Pianigiani.
GEA GROSSETO: Cipolletta, Vallini 11, Bellocchio 9, De Michele 2, Lambardi, Federica Simonelli 2, Faragli 3, Moscatelli 4. All. Luca Faragli.
ARBITRI: Profeti e Rossetti di Rosignano Marittimo.
PARZIALI: 19-7, 33-17; 50-22.
USCITA PER FALLI: Bartolini.
Brutta partenza per la Gea Basketball Grosseto nei playout di serie B femminile. Le ragazze allenate da Luca Faragli sono state battute dal Basket Femminile Pontedera in gara1 per 71-31. Le grossetane, prive delle due giocatrici più esperte, Fabiana Nermettini e Myriam Perillo, hanno praticamente resistito un tempo, prima di cedere pesantemente nel finale, anche a causa del solito roster ridotto all’osso, con Martina Moscatelli recuperata solo all’ultimo momento dopo l’infortunio alla caviglia. La formazione pisana è apparsa trasformata rispetto al recupero della scorsa settimana e non ha perdonato niente alla Gea. Non è stato sufficiente il buon comportamento difensivo di Erika Lambardi (5 rimbalzi) e Chiara De Michele (5) per fermare un avversario che ha messo a referto tutte e dodici le giocatrici con almeno due punti. Ottima la personalità di Giulia Faragli, trasformata in playmaker, che ha messo in crisi le avversarie. Il Grosseto in attacco è andato bene nel secondo quarto, realizzando 17 punti, facendo però un passo indietro rispetto alle scorse settimane, fermandosi a quota 31. E i numeri testimoniano la brutta giornata al tiro: 10/40 da due e 0/10 da tre. «L’assenza di Nermettini e Perillo ha sicuramente condizionato il nostro rendimento – commenta il coach Luca Faragli – Abbiamo lottato finché abbiamo potuto. Non abbiamo disputato una grande partita, ma abbiamo delle attenuanti. Troppe comunque le palle perse e gli errori al tiro». Sabato prossimo al Palasport di via Austria andrà in scena gara 2. Per cercare di arrivare alla bella servirà però un altro atteggiamento.

Ufficio stampa Gea Basketball

Posta un commento

0 Commenti