Header Ads Widget

La Gea Grosseto espugna Calcinaia (57-73) e torna in testa al campionato di serie D


Caponi Calcinaia-Gea Grosseto 57-73
CAPONI CALCINAIA: A. Dal Canto 1, Nufrio 4, Foschi 11, F. Dal Canto 1, Napoli, Giari, Pantani 10, Cei, Pasquinelli 11, Bartalucci 13, Nelli 6, Di Francia. All. Ierardi.
GEA GROSSETO: Bambini, Morgia 22, Furi 13, Ricciarelli 8, Simonelli, Scurti, Romboli 9, Mari 2, Piccoli 19. All. Furi-Santolamazza.
ARBITRI: Lorenzo Ariani di Lucca e Mattia Baldacci di Monsummano Terme.
PARZIALI: 21-18, 36-30; 47-52
NOTE: uscito per falli Nufrio, tecnico alla panchina della Gea nel 2° q.
Colpo della Gea Basketball Grosseto che espugna il campo del Pastificio Caponi Calcinaia (57-73) al termine di un incontro che si è deciso solo nell’ultimo quarto. Nel primo tempo, dopo una bella partenza (6-0), con Calcinaia che ha segnato i primi due punti solo dopo 4’ dalla lunetta, i grossetani hanno sbagliato troppi tentativi sia da fuori che da sotto, permettendo ai pisani di rifarsi sotto e di mettere la freccia. La sfida, non bella, è stata in equilibrio per tutto il primo quarto, con i locali avanti di 3 punti. Nel secondo periodo la Gea si è riportata avanti, ma con il passare i minuti Calcinaia ha preso il sopravvento. Al rientro dagli spogliatoi il quintetto di Luca Faragli e Marco Santolamazza s’è trovato sotto anche di otto punti (38-30). La svolta del match a metà del terzo quarto, con Calcinaia avanti 45-38. I biancorossi hanno cominciato a inquadrare meglio il canestro e a 1’11 dalla fine della frazione si sono riportati in parità, per poi allungare con cinque punti consecutivi di Dario Romboli, che hanno permesso di andare all’ultimo riposo a +5. Nell’ultimo quarto la Gea ha preso in mano la gara, complice un po’ di stanchezza per i locali che hanno pressato tutto l’incontro, allungando il parziale iniziato nel terzo periodo fino al 18-2. Negli ultimi minuti la Gea ha raggiunto un vantaggio massimo di 18 punti (55-73), prima di chiudere a 16. Un successo fondamentale nella corsa ai primi posti in classifica. Con questa vittoria Grosseto aggancia in testa la Fides Livorno a 24 punti, con Valdicornia (22) e Monsummano (20) che non mollano. «La squadra ha trovato le giuste misure – commenta il coach Luca Faragli – solo negli ultimi venticinque minuti. Prima abbiamo sofferto troppo a causa dei troppi errori al tiro. I ragazzi hanno cominciato a girare dopo l’intervallo, nel quale abbiamo fatto comprendere l’importanza di un successo. E’ andata bene, ma dobbiamo allenarci meglio e avere migliori percentuali offensive. Ringrazio comunque i nove ragazzi che si sono sacrificati per portare a casa questi tre punti, a cominciare da Piccoli e Furi decisivi nei momenti topici».

Cordiali saluti Ufficio stampa Gea Basketball

Posta un commento

0 Commenti