Header Ads Widget

Promozione Ineos Rosignano - Dispensa di Campagna Donoratico: 88-78


Dispensa di Campagna Donoratico: Giannetti 18, Guglielmi 16, Fagiolini Fr. 2, Tinti 10, Favilli 3, Biagi 2, Diop, Batistini 15, Fagiolini Fi., Creatini 10, Partigiani 2, Tinagli. All. Prescendi.
Rosignano - Grande prova balistica di Rosignano, che a suon di triple conquista meritatamente la vittoria nell'ultimo quarto. Una partita bella e tosta, giocata su ritmi alti, che gli uomini di coach Raspo hanno portato a casa grazie alla solida prova del duo Scammacca-Raugi: un merito particolare va proprio a Simone, che ha saputo plasmare la squadra a sua immagine e somiglianza. Giù il cappello. I nostri ragazzi hanno tirato fuori la garra e lottato con tutte le forze sul campo di quella che, classifica a parte (Rosignano si trova ora ad una sconfitta di distanza dalla capolista Dispensa di Campagna, con la differenza canestri a favore), continua a risultare la favorita. E il fatto che i biancoblu parlino di impresa ci deve far capire che stiamo facendo davvero qualcosa di importante, considerando le premesse con cui è stata costruita la formazione targata Ineos. L'inizio era nel segno di Daniele Viti, che finalizzava sei punti consecutivi. Batistini si metteva in moto e danzava con profitto sotto le plance, coadiuvato da un grandissimo Emanuele Creatini (magistrale il suo lavoro su Biancani). Dalla panchina locale usciva un indemoniato Porcellini, che nel giro di due minuti piazzava tre bombe delle 'sue': Donoratico replicava con Giannetti, Guglielmi e capitan Tinti, chiudendo avanti di uno i primi dieci minuti. La seconda frazione vedeva la partita salire di colpi. Thiam piazzava una poderosa schiacciata, Raugi (ottima prestazione) era ovunque e gli ospiti faticavano a restare agganciati. Giannetti però si scaldava, così come Guglielmi, mentre Fagiolini, Biagi e Partigiani riportavano avanti la Dispensa di Campagna. Ma Raffaelli colpiva dalla media, Biancani pungeva in lunetta: era poi una bomba allo scadere di Casella a mandare le squadre negli spogliatoi sul 42-41. Al rientro l'intensità saliva. Donoratico prendeva il pallino del match ma non scappava mai: Tinti era encomiabile, Creatini pure. Batistini volava un paio di volte sopra il ferro e Giannetti trovava punti preziosi: Raugi però continuava a non mollare un centimetro e Thiam segnava un paio di canestri importanti. L'ultimo atto si apriva così sul 58-61 ospite. Iniziava un gioco di sorpassi che a cinque minuti dalla fine vedeva Batistini schiacciare il +4. Raugi e Biancani siglavano il pareggio, prima che un grande Scammacca salisse in cattedra e spaccasse la partita con due bombe pesantissime, a cui si aggiungeva il jump di un sanguigno Di Tella. Nel finale Donoratico non riusciva a difendere il +9 dell'andata, alzando bandiera bianca davanti ad un Rosignano davvero implacabile dai 6,75. Una sconfitta che ci poteva ampiamente stare e che interrompe la lunga striscia di vittorie gialloblu. Mercoledì sera, ore 21, scenderà in Piazza Europa la Polisportiva Chimenti per un'altra battaglia: una prova dura, ma anche importante per ripartire subito.

Basket Donoratico

Posta un commento

0 Commenti