Header Ads Widget

Arriva Torino, Bassi. “Sereni ma combattivi”


Conferenza stampa di presentazione della terza giornata della fase a orologio della Serie A2 Old Wild West che vedrà contrapposte Umana San Giobbe Chiusi e Reale Mutua Torino. La partita è in calendario per domenica 24 aprile alle ore 18.00 all’Estra Forum di Chiusi e sarà visibile su LNP Pass con abbonamento. Una vittoria e una sconfitta per l’Umana nelle due partite di fase a orologio. Lo stop sul campo di Cantù ha messo fine a una striscia di tre successi consecutivi raccolti a cavallo tra prima e seconda fase. Torino ha invece ritrovato la vittoria nel turno infrasettimanale superando in casa la Unieuro Forlì. Entrambe le squadre, già sicure dei playoff, si giocheranno il piazzamento finale per stabilire la griglia ad eliminazione diretta. Chiusi già certa almeno della quinta posizione nel Girone Rosso, avrà in mano il proprio destino per difendere la quarta attuale dagli assalti di Ferrara. Torino, al momento quinta nel Girone Verde, può ancora sperare nella quarta posizione occupata da Treviglio, ma deve guardarsi le spalle da Casale Monferrato e Piacenza. A parlarne il Capo Allenatore della San Giobbe Chiusi Giovanni Bassi. Grande prestazione contro Cantù, sono mancati solo i dettagli? “I ragazzi hanno fatto una partita di grande coraggio e grande qualità che però è venuta meno nell’ultimo periodo nella fase di realizzazione. Abbiamo costruito buonissimi tiri che non sono entrati. Magati ne fosse entrato qualcuno in più potevamo giocarcela fino all’ultimo possesso. Siamo dispiaciuti e rammaricati per la sconfitta però orgogliosi della partita che abbiamo fatto”. I risultati dell’ultimo turno hanno certificato almeno la quinta posizione in classifica. “Un risultato eccezionale che premia un gruppo di ragazzi bello che ha superato tante diversità e avversità durante la stagione. Quarto o quinto posto che sia che ha un valore straordinario e che ci teniamo stretti. Sono consapevole però della volontà dei ragazzi, ma anche di tutti noi, di arrivare quarti. Con il massimo rispetto per le altre, come sempre, ma con questo obiettivo in mente”. Prossima avversaria Torino. “Torino è una squadra molto forte, hanno avuto qualche difficoltà nella parte centrale del campionato ma si parla di livello alto. Udine, Cantù, Torino, Pistoia, tutte squadre costruite bene, con ambizione, con qualità e in questo caso costruite anche con grande fisicità. Il primo pensiero è sicuramente cercare di colmare il gap fisico che abbiamo in quasi ogni ruolo, specialmente negli esterni. Questo è il tema principale. Non che risolto questo sia risolta l’intera partita, perché affronteremo una squadra profonda con veterani, con giocatori di talento e ottimamente allenata da Coach Casalone. Una sfida difficilissima per noi”. E da Chiusi che partita è lecito aspettarsi? “Noi proveremo a dare battaglia non so con quante energie nel serbatoio, alla terza partita in otto giorni, ma questo vale anche per gli altri. Sono sicuro che proveremo a dare tutto quello che abbiamo, a metterli in difficoltà e a giocare una partita orgogliosa consapevoli di chi abbiamo davanti. Sereni ma combattivi”.

San Giobbe Basket

Posta un commento

0 Commenti