Header Ads Widget

Grazie lo stesso Golfo, San Miniato passa a Piombino


Una San Miniato stellare e inarrestabile, anche per un Golfo generosissimo
Complimenti a San Miniato, che ha giocato una partita quasi perfetta, con percentuali al tiro irreali, 60% da due, 58% da tre e 86% ai liberi. Ma complimenti anche ai gialloblu, che per 15’ hanno provato a tener testa ai pisani, segnando con continuità in attacco e difendendo con grande intensità e che sotto di 25 punti, hanno trovato orgoglio e forza per risalire fino a meno 5, sbagliando anche la bomba del meno 2. San Miniato incredibile, che anche nella fase in cui i gialloblu hanno dato il loro massimo in difesa, è riuscito a fare sempre canestro, anche quando il tasso di difficoltà era molto alto. Gialloblu che con un limitato numero di rotazioni, per le condizioni fisiche di alcuni componenti del roster, hanno fatto il massimo possibile. Il riconoscimento del pubblico per questo impegno, con il grazie ragazzi cantato dai tifosi a fine partita, è arrivato, insieme agli applausi che hanno accomunato vincitori e vinti. La cronaca racconta di un primo quarto con due squadre che danno spettacolo, con ottime soluzioni offensive, Piombino conduce per tutto il quarto, con buona presenza anche ai rimbalzi e con tutti i giocatori che vanno a segno, ma in difesa nonostante l’impegno non riesce ad arginare San Miniato, che nel finale con due centri di Bellachioma sorpassa, 24 a 25. Il secondo quarto vede l’attacco gialloblu subire l’aumento di intensità difensiva, prevedibile, dei sanminiatesi, che non ci stanno a subire così tanto. Ospiti che non calano, anzi crescono anche in attacco, complice un fisiologico calo dei gialloblu, impossibilitati a tenere ritmi difensivi così alti. Per metà parziale cercano di opporsi alla fuga, ma solo due bombe di Bianchi li tengono in carreggiata e negli ultimi 3’ non segnano più. Arriva così un parziale di 11 a 0, che porta al meno 20 al riposo lungo, con 57 punti subiti e 37 segnati. La ripresa del gioco non incoraggia i piombinesi, 5 a 0 San Miniato e primo centro che arriva dopo oltre 3’. Ma il canestro di Paolin e alcuni errori degli ospiti al tiro, riaccendono le sopite speranze dei gialloblu, che coi canestri di Tognacci, Venucci e un Eliantonio quasi infallibile dalla media, piazzano un parziale di 13 a 0, per il meno 12, che riaccende un match che sembrava chiuso. Il Palatenda che non ha mai smesso di sostenere la squadra, diventa una bolgia, ma San Miniato reagisce e si riporta sul più 17 al riposo, 58 a 75. Ancora una volta sembra uno svantaggio incolmabile, ma lode ai gialloblu che ci credono ancora e con un avvio di quarto finale bruciante, con un paio di due più uno di Mazzantini, 3 su 3 di Bianchi ai liberi e una bomba di Venucci fanno esplodere i tifosi per il meno 5 a oltre 6’ dal termìne. Alla replica degli ospiti, rispondono due canestri di Eliantonio, per il nuovo meno 5, ma dopo una persa di San Miniato, Piombino manca la bomba del meno 2 e dall’altra parte quella di Caversazio e i canestri di Tozzi e Candotto, calano il sipario sulla partita. Finisce 78 a 93, con San Miniato che vola meritatamente in vetta alla classifica e un Basket Golfo che, comunque, dice “presente”, con orgoglio, grinta e qualità e lascia ben sperare per questo finale di campionato.
Solbat Piombino - La Patrie San Miniato 78-93 (24-25, 13-32, 21-18, 20-18)
Solbat Piombino: Giacomo Eliantonio 23 (9/13, 0/1), Mattia Venucci 18 (1/8, 2/5), Camillo Bianchi 10 (0/0, 2/3), Federico Tognacci 9 (3/6, 1/2), Francesco Paolin 6 (3/7, 0/2), Niccolò Pistolesi 6 (2/4, 0/1), Saverio Mazzantini 6 (2/2, 0/2), Edoardo Pedroni 0 (0/0, 0/1), Edoardo Persico 0 (0/0, 0/0), Giovanni Mezzacapo 0 (0/0, 0/0), Filippo Mazzella 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 23 / 25 - Rimbalzi: 25 8 + 17 (Mattia Venucci 6) - Assist: 8 (Giacomo Eliantonio 3)
La Patrie San Miniato: Edoardo Caversazio 25 (6/9, 3/3), V.j. alberto Benites 15 (2/5, 3/4), Nicola Mastrangelo 14 (3/5, 2/4), Giulio Candotto 11 (3/5, 1/3), Luca Tozzi 10 (4/4, 0/0), Lorenzo Bellachioma 9 (3/4, 1/3), Antonio Lorenzetti 6 (3/7, 0/1), Stefano Capozio 3 (0/0, 1/1), Davide Guglielmi 0 (0/1, 0/0), Giosue Tamburini 0 (0/0, 0/0), Marco Ermelani 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 14 - Rimbalzi: 31 6 + 25 (Edoardo Caversazio, Antonio Lorenzetti 8) - Assist: 15 (Edoardo Caversazio 5)

di Stefanini Stefano

Posta un commento

0 Commenti