Header Ads Widget

La Gea Grosseto battuta in gara2 dalla Libertas Lucca. Tornano in parità i quarti di finale di serie D


Gara2 quarti di finale, Gea Grosseto-Libertas Lucca 71-76
GEA GROSSETO: Bambini, Roberti 10, Morgia 8, Furi 8, Simonelli, Neri 4, Scurti 21, Romboli 6, Mazzei, Baccheschi, Ense 11, Piccoli 3. All. Faragli-Santolamazza.
LIBERTAS LUCCA: Gianni 3, Nieri 2, Puccinelli 18, Mattei 7, Giovannetti 20, Berti 5, Fracassini 4, Guidi 12, Tosi 4, Padredii, Giusti 2. All. Romani.
ARBITRI: Deliallisi di Livorno e Borchi di Pontedera.
PARZIALI: 17-26, 38-42, 52-64.
NOTE: usciti per cinque falli Berti nel 3° q.; Guidi, Morgia e Furi nel 4° q. Tecnico a Guidi, Neri e Scurti.
La Libertas Lucca pareggia i conti con la Gea Basketball Grosseto, espugnando il Palasport di via Austria (71-76) in gara2 dei quarti di finale di serie D. Quella di mercoledì sera è stata una battaglia nella quale si è visto di tutto: quattro usciti per falli, tre tecnici, gravi errori di una coppia arbitrale non all’altezza della situazione, clamorosi errori sotto canestro e ben dodici tiri liberi sbagliati dai grossetani (16/28). Lucca, al terzo tentativo, dopo essere stata quasi sempre avanti nella gara dell’andata in campionato e in gara1 dei quarti, è riuscita a portare a casa una vittoria strameritata, grazie ad una maggiore precisione al tiro. I ragazzi di Luca Faragli e Marco Santolamazza devono invece recitare il mea culpa per non aver difeso sempre al meglio e per essere scesi in campo troppo convinti di poter vincere la partita con il minimo sforzo, dopo essere riusciti a recuperare velocemente un ritardo pesantissimo. Un errore madornale, visto come sono andate le cose in campo. La Gea, dopo 3’ si è trovata sotto di 9 punti (1-10) e ha segnato il primo canestro su azione una tripla di Lorenzo Scurti (che ha chiuso a 4/5 da lontano ed è stato il migliore con 21 punti) solo dopo 4’30. Andati al primo riposo sotto di 9, i maremmani hanno subito un break di 9-0 a inizio secondo quarto, che li ha portati sotto di 18 (17-35). Dalla bomba di Roberti (3/5 da due, 1/7 da tre e 14 rimbalzi) è iniziata però una bella rimonta, con Piccoli che si è trovato troppo presto con tre falli, che ha portato la Gea sul 38-39, prima di un canestro dello sgusciante Puccinelli alla sirena. Tommaso Ense (2/5 da due, 1/4 da tre e 6 rimbalzi) ha dato il suo contributo in questo frangente con una bella tripla. Nel secondo tempo il Grosseto ha iniziato con il piglio giusto pareggiando, sul 44-44, a 2’53 e trovando addirittura il vantaggio a 4’50 (46-44). Sembrava l’inizio di una nuova partita, con la Gea che segnava con continuità e girava bene palla in attacco. Lucca, trascinata da Giovannetti (8/9 da 2 e 2/2 da tre) e Puccinelli ha invece pareggiato sul 49-49 a 3’54 dalla fine del terzo quarto e poi è volata nuovamente via con un parziale di 15-3. Nell’ultimo quarto gli ospiti hanno avanti un vantaggio fino a +13 (57-70) e non è bastato stavolta il pressing, due bombe di Romboli e una di Morgia, alla Gea per recuperare tutto lo svantaggio. Sabato 23 aprile, in gara3 a Lucca, servirà un atteggiamento diverso per tornare a vincere.
La situazione. Quarti di finale girone C: Monsummano-Calcinaia 1-1 (88-68, 60-84); Gea Grosseto-Libertas Lucca 1-1 (77-71, 71-76); Valdicornia-San Vincenzo 1-1 (61-66, 77-56); Fides Livorno-Bellaria Cappuccini 2-0 (68-50, 95-79). Il programma della serie tra Gea e Lucca: Gara3 sabato 23 aprile alle 21 e gara4 giovedì 28 aprile alle 21,15 al Palatagliate di Lucca. Ev. gara5 domenica 1° maggio alle 18 a Grosseto.

Ufficio stampa Gea Basketball

Posta un commento

0 Commenti