Header Ads Widget

Libertas: nel giorno piu’ delicato, la sfida piu’ dura


Dentro o fuori. Le ridottissime speranze libertassine di agganciare il treno dei playoff passano attraverso la gara più complicata: il derby con la Pielle. Solo in caso di successo – sperando poi nelle disgrazie altrui – gli amaranto possono continuare a mantenere nel mirino la griglia post-season. Se invece dovesse andar male, l’esclusione dai playoff sarebbe matematica. Il match si profila in salita, ma con la giusta 'garra' la Libertas può rendere pianeggianti anche - per usare il gergo ciclistico - le asperità più impegnative. E' un dato di fatto che la Pielle scoppia di salute, mentre la Libertas è reduce da due sconfitte consecutive. La squadra di Da Prato – vecchio amico di Andreazza – trova in Lenti il totem del pitturato che può fare la differenza e che dovrà essere guardato a vista da Morgillo e Onojaife. Anche la batteria di esterni biancoblu (Drocker, Iardella, Fin, ma pure Salvadori, Tempestini e Campori quando si allontana da canestro) è di alto profilo e può far male in ogni momento. I nostri ragazzi, però, non sono da meno. E dopo una serie di trasferte negative hanno la possibilità di invertire il trend anche se questa è una partita 'away' sui generis. Quest'anno gli amaranto sono stati bersagliati dalla sfortuna e da tutta una serie di congiunzioni astrali negative. Considerazioni oggettive che non sono alibi, ma che al contrario devono diventare motivazioni feroci da riversare sul campo nella stracittadina. La Libertas proverà quindi con il cuore a sovvertire il pronostico di giornata. Servirà la partita perfetta per mettere granelli di sabbia nel meccanismo piellino. E soprattutto sarà fondamentale la capacità di soffrire: se alle prime difficoltà gli amaranto dovessero vacillare, gli avversari non avranno pietà. Come pietà non dovranno avere Ricci e compagni se fossero gli altri ad accusare qualche passaggio a vuoto.

#libertaslivorno

Posta un commento

0 Commenti