Header Ads Widget

Santo Stefano scalda i motori in vista dei playoff


Per la prima volta Santo Stefano Basket approda ai playoff della Serie D. Un appuntamento importante per una “quasi-matricola” come Santo Stefano, l’anno scorso sfortunatamente fermata da Covid e infortuni. Simone Trucioni, coach della Prima Squadra, che in carriera si è trovato più e più volte ad affrontare la sfida dei playoff, racconta le emozioni e l’entusiasmo del gruppo campigiano della prima partita di sabato contro Chiesina Uzzanese. “I playoff? Ogni volta è come la prima volta. Si azzera tutto ciò che si è fatto in campionato. Ogni partita è a sé stante. Non dipende tutto dalla tecnica, entrano varie componenti come quella emozionale e dell’ambiente. Influisce anche la fortuna: gli infortuni e le assenze. Noi abbiamo fatto un ottimo percorso e i ragazzi sono maturati molto. Siamo riusciti ad affrontare le gare quasi sempre alla pari. Abbiamo avuto qualche assenza, soprattutto alla fine, e siamo un po’ contati. Sarà un tour de force ad alta intensità e non potrebbe essere altrimenti. I playoff si giocano tutti d’un fiato: una partita e subito pensare alla successiva. Gli avversari? Hanno ambizioni e hanno cercato di confermarle, anche con un mercato di gennaio ambizioso. All’andata li affrontammo in uno dei momenti peggiori per noi, dopo quattro sconfitte consecutive, e riuscimmo a vincere bene, al ritorno ci hanno superato di netto, sebbene avessero molte assenze. Avranno il vantaggio del fattore campo ma ce la giochiamo con umiltà ed entusiasmo. Ci sono anche dei ragazzi che hanno già affrontato con noi i playoff e hanno raccontato agli altri cosa siano. Quei ricordi sono destinati a durare e a partire da sabato avremo un’altra storia da raccontare”. Sabato, 21:15 Chiesina Uzzanese vs Santo Stefano Campi Bisenzio.

Lorenzo Somigli
Ufficio Stampa, Santo Stefano Basket

Posta un commento

0 Commenti