Header Ads Widget

Serie C Gold: Lucca - Endiasfalti 62-63


È stata una vittoria che comunque vada la regular season ha davvero dimostrato, se ce ne fosse stato bisogno, il grande cuore nero-verde dell’intero roster di Mannelli. Difficile immaginarsi una partita più difficile: Lucca con una vittoria sarebbe andata a giocarsi un posto ai playoff, insieme a Livorno è una delle squadre più in forma della C Gold ed è spinta da un pubblico caldo. Anche questa volta la Dea Bendata ha messo davvero a dura prova Agliana, con l’infortunio di Razzoli nel secondo quarto. Tutti a quel punto sono stati costretti a dare qualcosa in più nelle rotazioni, a sacrificarsi anche in compiti extra come una Squadra che non vuole rinunciare a giocarsi la salvezza diretta all’ultima giornata. Lucca nel secondo quarto è stata sotto anche 10 punti e ha completato la rimonta a - 4 minuti dalla fine quando ha sorpassato Agliana. Sembrava la resa, invece Bruno ha griffato il controsorpasso e Tommei con una bomba da 11 metri ha ipotecato la vittoria. Sullo scadere Lucca ha cercato di rendere solo meno amaro il risultato riuscendoci con un gran tiro da tre, ma ormai la vittoria era andata all’Endiasfalti che si sta dimostrando anche una squadra “operaia” dal grande cuore. Mannelli: “Ringrazio i ragazzi per il grande lavoro fatto questa sera. Dopo l’infortunio di Razzoli, tutti quanti hanno dato qualcosa in più, hanno concesso rotazioni efficaci, minutaggio e tanta qualità. Siamo stati avanti tutta la partita, in un campo difficile, contro una squadra forte. Le partite da dentro o fuori ti rubano tante energie anche mentali, dovevamo interpretarla come abbiamo fatto: con tanta lucidità. Voglio ringraziare ancora i miei ragazzi, hanno dato tutto. Ora testa alla prossima finale”.
Lucca - Endiasfalti 62-63 (13-14, 30-34, 47-51, 62-63)

Lorenzo Mossani
Addetto stampa Pall. Agliana 2000

Posta un commento

0 Commenti