Header Ads Widget

Una Santo Stefano in emergenza sfiora l’impresa con Chiesina (55-65)


Sfiora l’impresa nell’incontro interno di gara tre Santo Stefano Basket ma non basta l’ennesima incredibile rimonta della stagione: passa il turno Chiesina Uzzanese (55-65). I campigiani arrivano a questo delicato appuntamento – prima gara vinta da Chiesina, seconda da Santo Stefano – privi di molti elementi, tra cui Cambi che dà forfait all’ultimo: saranno solo 9 gli effettivi a disposizione di coach Trucioni. Nonostante tutti questi problemi, i campigiani hanno il merito di crederci fino alla fine e di riuscire in una rimonta coraggiosa. Santo Stefano sbaglia l’approccio iniziale e sconta un avvio disattento, come in altre partite della stagione; ciò la costringe a rincorrere per tutta la gara: il primo tempino si chiude addirittura 19-6 per Chiesina. Dopo il profondo rosso, c’è la reazione: si arriva all’intervallo 28-29 per Chiesina. La partita rimane in sostanziale equilibrio fino alla fine. Santo Stefano, però, non ha più le energie per reggere. “Hanno dato il 110% e gli faccio i miei complimenti. Ci è mancata un po’ di cattiveria e forse un po’ di fortuna in certi frangenti anche se paghiamo le nostre disattenzioni nel primo tempino. Plauso, comunque, a tutti i componenti, per il percorso fatto fino ad oggi e per la capacità di reagire”, commenta coach Simone Trucioni.
Il tabellino: Paganucci, Boretti 4, Checcoli 3, Galluzzo 9, Masi 5, Scelfo 3, Sani 3, Sanfilippo 6, Peruzzi 23 (top scorer).

Santo Stefano Basket

Posta un commento

0 Commenti