Header Ads Widget

Due amichevoli in due giorni, Chiusi si avvicina alla prima di Supercoppa


Due test nel giro di nemmeno ventiquattro ore. Queste le ultime tappe per l’Umana Chiusi nell’avvicinamento alla settimana del primo impegno ufficiale di Supercoppa, in calendario per sabato 10 settembre a Bologna contro la Fortitudo. Amichevoli diverse per caratura dell’avversario, la prima giocata a Roma alla Stella Azzurra Basketball Academy (data l’indisponibilità dell’ultima ora della palestra ad Orvieto, inizialmente sede della sfida), contro la formazione capitolina inserita nel Girone Verde della Serie A2, la seconda giocata all’Estra Forum di Chiusi contro Gema Montecatini, da poco ammessa alla Serie B Old Wild West. Partite che hanno contribuito, dopo la prima uscita a Falcade del 27 agosto contro la Reyer Venezia, a lubrificare i meccanismi della squadra che, gioco forza, avevano bisogno di olio sia per i mesi di vacanza, sia per le tante novità nel roster. Grande difesa nei quaranta minuti con la Stella Azzurra; ritmi non altissimi in avvio con le squadre appaiate per tutto il primo periodo. Nel secondo la spallata di Chiusi che piazza un parziale di 0-9 e amministra senza affanno fino all’intervallo. Il terzo quarto è l’unico che finisce con la Stella Azzurra avanti, mentre nel periodo conclusivo i biancorossi tengono a bada l’avversario, serrando le fila nonostante le percentuali non eccelse al tiro. Questi i parziali del match, azzerati a ogni quarto: 17-18; 13-22; 16-11; 13-15. Nella prima stagionale all’Estra Forum contro Gema Montecatini dell’ex Paolo Zanini (nel roster della stagione 2020/21, quella della vittoria in Serie B) vittoria chiusina per 69-54 (parziali 18-14; 16-10; 13-14; 22-16). I locali privi di Bolpin e Van Eyck, tenuti volutamente a riposo, schierano molti dei giovani e giovanissimi che ben figurano contro la compagine termale. Una buona prova e tanto minutaglie e nemmeno una settimana dal primo impegno di Supercoppa. “Tanta stanchezza nelle gambe, fino a quando abbiamo avuto lucidità abbiamo fatto anche delle buone cose contro la loro grandissima aggressività – le parole di Bassi nel post gara di Roma. Con il passare dei minuti la stanchezza è salita, la qualità è scesa, però i ragazzi hanno continuato a lottare. Il test è positivo perché abbiamo reagito bene al gap atletico che avevamo. Sappiamo di dover stare sempre estremamente concentrati, saremo per tutto l’anno schiavi di questo fattore. Lo sappiamo, stiamo mettendo tanta intensità in allenamento, i ragazzi hanno voglia e arriverà anche la qualità che comunque, per una parte del match con Stella Azzurra abbiamo visto”. “Qualche problemino fisico, ma niente di grave ci ha accorciato le rotazioni – le dichiarazioni di Bassi nell’immediato post partita con Gema. Abbiamo dovuto gestire alcune situazioni non previste ma i ragazzi hanno lavorato bene oggi e per tutta la settimana, che è stata veramente impegnativa sia per i carichi che per queste due partite ravvicinate. Sono quasi più contento della prestazione con Montecatini rispetto a quella di Roma. I più giovani hanno fatto una partita molto intensa con un livello per loro alto. Hanno risposto, stanno facendo buone cose con grande impegno. Settimana prossima ci porta all’inizio della Supercoppa, partite molto difficili ma, specialmente la prima veramente affascinante da giocare. Noi dobbiamo pensare a noi stessi, continuare a lavorare in questa direzione e poi vediamo”.

San Giobbe Basket

Posta un commento

0 Commenti