Header Ads Widget

Pistoia impatta con Firenze davanti al neo-arrivato Varnado


Davanti a circa 500 tifosi accorsi al PalaCarrara con grande curiosità per assistere ai primi vagiti della nuova stagione sportiva biancorossa, la Giorgio Tesi Group Pistoia disputa il terzo e ultimo test della propria preseason contro l’ambiziosa Pallacanestro Firenze. Alla fine sono gli ospiti ad avere la meglio, imponendosi in tutti e quattro i quarti di gioco con il punteggio complessivo di 66-80. Coach Brienza è stato costretto a sperimentare quintetti inediti viste le tante assenze (oltre ai noti Wheatle e Varnado, si è aggiunto Saccaggi in corso d’opera), ma può finalmente sorridere per il concretizzarsi dell’arrivo dell’ala statunitense, sbarcato a Pistoia all’ora di pranzo e subito presente al PalaCarrara per incitare i nuovi compagni. «L’importante è che per Saccaggi non ci siano problemi seri, tutto il resto non conta – chiosa il capo allenatore biancorosso – sulla partita ho apprezzato la volontà della squadra di fare delle cose ma siamo oggettivamente lontani da quello che vogliamo essere, in particolare senza tre quinti del quintetto. Il primo impatto con Varnado è stato senza dubbio positivo – conclude Brienza – speriamo di poter iniziare quanto prima a lavorare con lui per fargli raggiungere una buona condizione fisica».
LA PARTITA.
Firenze parte forte martellando dall’arco con Passoni, Ndoja e un super Laganà, Pistoia resta in scia con Del Chiaro, Pollone e un Huggins subito dentro la partita (14-17). Il primo vantaggio biancorosso arriva con due ottime azioni difensive e ai relativi canestri in contropiede di Allinei e Del Chiaro, ma nel finale di prima frazione gli ospiti si riportano avanti con il solito Laganà: 22-24. Farinon e Della Rosa danno linfa all’attacco della Giorgio Tesi Group, che però non riesce a trovare la giusta continuità dopo aver perso Saccaggi (uscito a scopo precauzionale per un problema alla spalla). In difesa invece i padroni di casa pagano ancora dazio dalla lunga distanza sotto i colpi degli scatenati Ndoja e Bushati. Nel finale Pollone riduce leggermente il gap, si va all’intervallo sul 32-41. Ancora Firenze protagonista nel terzo periodo, guidata dal suo quintetto titolare che promette di lottare nelle zone altissime del prossimo campionato di serie B. Pistoia, pur priva di diversi elementi importanti, cerca di resistere alla verve realizzativa di Laganà e compagni, con un positivo Del Chiaro in evidenza. I meccanismi sono però ancora da oliare e così all’ultima pausa è 51-62. Pistoia non ci sta e, al netto delle fisiologiche difficoltà del momento, prova a ricucire il gap trascinata da Huggins. Impresa non semplice, visto che dall’altra parte Laganà continua a segnare da ogni posizione imitato dai compagni. Il tempo scorre inesorabile e gli ospiti legittimano il successo con i canestri della sicurezza: finisce 80-66.
GTG PISTOIA – PALL. FIRENZE 66-80
PISTOIA. Della Rosa 3, Lurini, Huggins 18, Graziani 3, Farinon 2, Saccaggi, Del Chiaro 12, Magro 14, Allinei 7, Pollone 7. All. Brienza.
FIRENZE. Di Pizzo 8, Laganà 28, Guerra 2, Ndoja 14, Passoni 10, Mazzetti 2, Giannuzzi, Nnabuife, Bushati 16. All. Gresta.

Pistoia Basket 2000

Posta un commento

0 Commenti