Header Ads Widget

Quasi completo il roster della Libertas 2022-23


Iniziato questo Lunedì 29 Agosto il suo percorso di preparazione in vista prima della Coppa Toscana dal 10 al 25 Settembre e poi del Campionato in partenza dal primo weekend di Ottobre. Nel nuovo Campionato le squadre si allungano da 11 a 16, dove alle già presenti squadre della scorsa stagione si aggiungono le neopromosse Donoratico e Wolf Pistoia, le provenienti dalla C Silver Vela Basket Viareggio e Valdera ed infine compagini provenienti dal girone B della passata annata come Chiesina, Bottegone, Montemurlo e Valbisenzio, andando a ricreare il vecchio "girone mare" di qualche anno fa. La vera novità però risiede in una formula molto selettiva: 3 retrocessioni dirette, promozione immediata per la prima classificata e "playoffs" per la 2° e 3° posizione che andranno ad incrociarsi con l'altro girone con semifinale e finale al meglio delle 5 partite, mentre dalla 4 alla 13 classificata il campionato termina a fine Aprile con la conclusione della regular season "Una formula lontana anni luce da quella dello scorso anno" commenta Coach Romani "come spesso accade si fa fatica a capire quelli che sono i ragionamenti alla base della Federazione: conuna formula del genere dai poca continuità, e anche libertà, a tutte le squadre per capire come progettare la nuova stagione. Il livello quest'anno è aumentato ulteriormente rispetto alla stagione passata, dove già era molto alto, ed immagino quanto possa essere frustrante per realtà che hanno investito in roster super competitivi per poter combattere in una scalata playoffs quando invece si riduce tutto alla stagione regolare, dove concludendo con posizioni eccellenti come la 4 o 5 piazza non partecipi alla post-season. La differenza rispetto all'anno passato è enorme e per forza di cose ci sarà una percentuale veramente minima di squadre che potranno giocarsela fino in fondo, e questo ovviamente non è una bella cosa: molto probabilmente si determinerà una fase sul finire del campionato, purtroppo anche lunga, dove molte squadre non hanno reali obiettivi in quanto comode sulle ultime 3 posizioni ma anche troppo distanti dal terzo posto, portando a partite meno stimolanti, dove per molti sarà difficile trovare motivazione ed obiettivi". Per quanto riguarda gli obiettivi della sua Libertas invece Maurizio ha le idee ben chiare, con massima fiducia nei propri ragazzi, sicuro che daranno tutto per raggiungere i traguardi prefissati: "Indipendentemente da quali siano le regole del gioco, noi ovviamente siamo qui e siamo pronti a giocare. Per ovvi motivi, sarà difficilissimo porsi degli obiettivi rispetto alla stagione passata: lo scorso anno abbiamo raggiunto i playoffs da quinti classificati, giocandoli pure molto bene, quindi anche il classico "voglio migliorarmi" diventa molto difficile da tradurre in questa stagione data la super selezione dei playoffs, che contengono un solo turno prima della finale per la promozione in C. Ovviamente con una formula del genere, dove è più facile retrocedere piuttosto che andare ai playoffs, l'obiettivo primario sarà quello di metterci a debita distanza da possibili coinvolgimenti nella lotta per la salvezza. Dovessimo ottenere questa sicurezza, un obiettivo ambizioso sarebbe quello di provare a guadagnarci un posto nella colonna di sinistra, tra le prime otto squadre. Come ho detto, il campionato è veramente di altissimo livello, sarebbe veramente un eccellente risultato. Se non faremo i playoffs saremo sereni e realisti, date le regole così particolari di quest'anno". Gli obiettivi della Libertas e di coach Romani non riguardano solo la classifica, ma anche e soprattutto lo sviluppo dei giocatori biancorossi: "Possiamo vantare un roster molto giovane rispetto alla media del campionato, con la stragrande maggioranza della squadra composta da giocatori tra i 22 e i 25 anni. I margini di miglioramento sono ampi per tutti, sarà importante continuare il processo di crescita di questi ragazzi, guadagnando ancora più esperienza e consapevolezza, indipendentemente dalla posizione in classifica raggiunta a fine anno. Dovremo lavorare bene fin dai primi giorni di preparazione, ci vorrà del tempo per far entare nel nostro sistema i nuovi ragazzi. Come ogni anno si riparte da 0: quanto di buono fatto può essere un ottimo punto di partenza per il lavoro in palestra, ma la classifica riparte da 0 punti. Come prima cosa sarà importante confermare i tratti che hanno caratterizzato la Libertas dello scorso anno, in grado di giocarsela con tutte le squadre senza mai arrendersi, giocare duro contro chiunque, mantenere la propria identità su ogni campo fino a diventare la miglior difesa del campionato. Sarà fondamentale confermare e migliorare tutte queste caratteristiche, sia per i risultati in campionato che, e soprattutto, per la nostra crescita personale".

Libertas Basket Lucca

Posta un commento

0 Commenti