Header Ads Widget

Bcl alle prese con il coriaceo Valdisieve


Gli esami non finiscono mai. Il Basketball Club Lucca, sabato 22 ottobre è di nuovo chiamato a sostenere una difficile prova. Nella seconda trasferta del campionato se la dovrà vedere con il Valdisieve, una squadra che ha guadagnato due punti in tre partite, subito nella prima, contro la Mans Sana, poi è caduta malamente, contro il Bama Altopascio e in ultimo ha sfiorato il colpaccio a La Spezia. La forza del Valdisieve si esprime maggiormente nel loro modo di essere squadra, compatta, aggressiva e per questo molto temibile. Non mancano nel roster giocatori di ottimo livello tecnico e con una buona predisposizione al tiro. Il trentottenne e capitano Occhini che in tre partite ha a referto una media a partita di ben 17 punti.. Non da meno Corradossi con 14 di media, e Maltomini con 13 a partita. L’analisi che Nalin fa degli avversari non lascia dubbi“ Il Valdisieve è una squadra molto tosta, il loro è un campo difficile dove andare a vincere: in queste prime partite hanno dimostrato una grande tenuta mentale trovando i canestri che volevano trovarsi. Noi bisogna, se non superare, perlomeno pareggiare la grande compattezza di squadra che hanno, il grande spirito difensivo. La loro intercambiabilità dei giocatori si trasforma in un’importante forza in difesa. Un vantaggio che invece potremmo avere sta nel fatto che non hanno troppi centimetri in altezza, anche se di veri piccoli non ce ne sono, quindi troveremo, durante la partita, situazioni che già abbiamo sperimentato in allenamento. Abbinando i nomi delle due compagini, Valdisieve e Bcl si ha un doppio ricordo, un’andata, giocata a Ponteasieve, era la quinta di campionato, con il Bcl che fu letteralmente strapazzato, diverso invece il ricordo casalingo, dove invece si impose. Anche coach Nalin si ricorda bene di quella partita, allora vestiva gli abiti del vice allenatore “ L’anno scorso con il Valdisieve non andò benissimo, spero e mi auguro che i ragazzi non si ricordino di quella partita o se lo fanno che gli serva a fargli venire la voglia di ribaltare quanto è stato e lo possono fare, tenendo duro mentalmente, anche nei momenti difficili, giocando per 40 minuti e vincendo, questo è il nostro obiettivo. Per quanto invece riguarda la preparazione alla partita, non tutto in settimana è filato liscio, Nalin si è dovuto destreggiare tra infortuni, assenze e qualche malessere. “ Purtroppo, durante la settimana, non abbiamo avuto la possibilità di allenarsi sempre con la stessa formazione. L’infermeria ci ha riconsegnato Lippi e Cattani, e questo è positivo, ma altri per piccoli problemi, sono dovuti ricorrere alle cure infermieristiche, Tutto sommato comunque sono soddisfatto per come stanno andando le cose, d’altra parte ciò che non è controllabile si può solo accettare, ciò che invece è controllabile sta andando come deve andare.” Palla in aria alle 18:30 alla palestra Balducci di Ponteasieve, arbitreranno l’incontro Fabiani di Livorno e Marabotto di Pisa

Basketball Club Lucca

Posta un commento

0 Commenti